Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Bitritto (BA): sequestrati ingenti quantitativi di fichi secchi scaduti

All'interno di una ditta di Bitritto (provincia di Bari) che si occupa di confezionamento, deposito e commercializzazione all'ingrosso e dettaglio di frutta secca, olive in salamoia, conserve alimentari, pomodori secchi, non preparati in loco, tostatura fichi secchi e frutta secca, gli uomini del Nucleo Operativo di Controllo Tutela Regolamenti Comunitari del Corpo Forestale di Bari congiuntamente con quelli del Nipaf di Brindisi hanno proceduto al sequestro cautelare amministrativo di vari prodotti alimentari già etichettati sigillati ed integri come all'origine, pronti per la commercializzazione.

In particolare, all'interno dei locali e delle celle frigorifere destinati alla conservazione e al deposito dei prodotti confezionati per la vendita, è stata accertata la presenza di 256 confezioni in cartone da 15 kg ognuno di fichi secchi, per un totale di circa Kg 3.840, da consumare entro il 31 luglio 2010; 10 confezioni in legno da 10 kg ciascuna di fichi secchi, per un totale di circa Kg 100, su ogni cartone risulta apposta etichetta autoadesiva riportante la dicitura: "size 1 drop:2009".

Il valore della merce sottoposta a sequestro, secondo quanto dichiarato dalla parte, ammonta a circa 10.800 euro. Inoltre nel corso della verifica è stato accertato che all'interno del laboratorio dedicato alla lavorazione e al confezionamento dei fichi e alla loro etichettatura della medesima ditta, erano presenti quasi 100 kg di fichi secchi naturali e tostati mandorlati.

In particolare si accertava che per tale lavorazione venivano utilizzati fichi secchi naturali crudi, contenuti all'interno di confezioni di cartone riportanti etichettatura con data di preferibile consumo abbondantemente superata: giugno 2010. All'interno dello stesso laboratorio, durante il controllo, sono state rinvenute, inoltre, etichette adesive già compilate pronte per essere apposte sulle confezioni contenenti i prodotti al termine della lavorazione.

Si precisa che tali etichette riportavano una nuova data di scadenza: dicembre 2011. Il proprietario dell'azienda di 47 anni, di Bitritto, è stato denunciato.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto