Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Ucraina: nel 2010 le importazioni di banane saranno le piu' basse degli ultimi 6 anni

Secondo gli analisti di Fruit-Inform, nel 2010 le importazioni di banane dell'Ucraina potrebbero diminuire del 10% rispetto al 2009, fermandosi a 205.000 tonnellate. Questa cifra sarebbe la più bassa dal 2005, quando furono ridotti i dazi sulle importazioni delle banane.

Va inoltre osservato che in Ucraina le importazioni di banane sono in diminuzione per il terzo anno consecutivo. I volumi più elevati delle importazioni, con quasi 300.000 tonnellate, sono stati registrati nel 2007. Nonostante la situazione che stava per condurre a un nuovo record nel 2008, la forte svalutazione della moneta ucraina provocò una brusca diminuzione delle importazioni negli ultimi mesi dell'anno. Da allora, i prezzi al dettaglio delle banane sono stati stabilmente più elevati di quelli delle mele, con un impatto negativo sul loro consumo.

Nel 2010, oltre ai problemi di capacità di spesa degli ucraini e di competitività con la frutta più economica come le mele, le importazioni di banane sono state influenzate negativamente anche dai problemi alle dogane, che hanno avuto il compito di colmare con ogni mezzo possibile le lacune nel bilancio dello Stato. Di conseguenza, secondo gli importatori, le dogane hanno cominciato a gonfiare il valore reale del prodotto, per raccogliere più tasse. Ciò ha portato alla crescita dei prezzi al dettaglio e a una ulteriore riduzione della capacità di spesa degli ucraini.

Informazioni più dettagliate sulle prospettive delle importazioni di prodotti ortofrutticoli dell'Ucraina saranno esposte nel corso dei lavori della settima conferenza internazionale "Frutta e verdura in Ucraina-2010". A questo evento partecipano tutti gli esperti e le grandi aziende del settore, e si svolgerà a Kiev il 1 e il 2 dicembre 2010.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto