Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pesa l'esclusione delle OP

Francia: criticata la nuova proposta di legge sui contratti diretti tra produttori e supermercati

Il piano del governo francese di introdurre dei contratti per i rapporti commerciali tra produttori ortofrutticoli e supermercati solleva qualche obiezione.

Secondo l'organizzazione di produttori orticoli Légumes de Frans questo sistema porterà a nuove situazioni concorrenziali. La proposta di legge presentata dal ministro dell'agricoltura, Bruno Le Maire, riguarda infatti l'introduzione di contratti per le forniture tra produttori e supermercati, ma non tra OP (Organizzazioni di Produttori) e supermercati.

Sul mercato francese, il 50% dei produttori ortofrutticoli non è legato ad una OP. Questi produttori indipendenti hanno quindi la possibilità di siglare oggi dei contratti di fornitura con gli acquirenti, mentre le OP non possono farlo. Légumes de Frans si domanda se con questa normativa i supermercati della grande distribuzione non vadano ad interferire nell'organizzazione della filiera.

La contrattualizzazione delle forniture è uno dei punti centrali della proposta di legge di Le Maire in ambito di rinnovamento in agricoltura. Il ministro vuole innanzitutto introdurre nuovi metodi nei settori lattiero-caseario e ortofrutticolo. Lo scopo è quello di far incontrare le necessità degli acquirenti con quelle dei produttori in ambito di prezzo e volumi. In questo modo il produttore può programmare con maggiore esattezza le sue future attività aziendali.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto