Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sicilia: ritiro straordinario di arance da destinare al trasformato, ancora nessuna liquidazione per i produttori conferitori

L'associazione A.P.A.R. (Associazione di Produttori Agricoli Raggruppati) rende noto che alla data del 27 ottobre 2010, dopo ben 150 giorni della chiusura del bando per il ritiro straordinario di arance da destinare ad aiuti umanitari previa la trasformazione in succhi (vedi precedente articolo), i produttori che si sono impegnati a conferire gli agrumi non hanno ricevuto ancora alcuna liquidazione, nonostante diversi incontri con i funzionari competenti. La liquidazione, ai sensi del bando, era stata fissata a euro 0,21/kg per il prodotto consegnato idoneo.

Il Bando (Prot. 17184 del 22 febbraio 2010), alla voce "Liquidazione dei corrispettivi", recita:
Una volta completata l'attività di ritiro, le aziende di trasformazione dovranno trasmettere a questo Assessorato apposito elenco cartaceo e su supporto informatico, contenente le registrazioni di consegna ed in allegato la documentazione cartacea per i controlli di competenza, entro gg. 15 dalla chiusura delle operazioni di ritiro.
Analogamente ogni centro dovrà trasmettere, entro gli stessi termini, apposito elenco cartaceo e su supporto informatico, contenente le registrazioni dei buoni di avviamento e in allegato la documentazione cartacea Successivamente il Servizio VII provvederà a predisporre gli elenchi relativi ai corrispettivi individuali per la successiva liquidazione degli aiuti, riconoscendo l'importo di €. 0,21/Kg riferito al prodotto consegnato idoneo.
Riconoscerà altresì ai centri, liberamente istituiti e che daranno la necessaria assistenza e coordinamento ai produttori per la consegna alle industrie di trasformazione, l'importo di €.0,02/kg a titolo di rimborso per spese per i quantitativi di prodotto effettivamente transitato per i centri e trasformato dalle imprese.
Tali elenchi verranno trasmessi entro 60 gg. all'Agea, che provvederà alla successiva liquidazione.

L'A.P.A.R. sollecita una risposta da parte dell'Assessorato all'agricoltura della Regione Sicilia, considerando anche i costi sostenuti dai produttori per procedere alla raccolta delle arance da ritirare.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto