Il cosiddetto Dragon Fruit (Pitahaya) è originario della giungla messicana e venne portato in Vietnam dai colonizzatori francesi all'inizio del 20mo secolo. Ora, il prof. Prof. Moshe Mizrahi della Ben Gurion University ha sviluppato due nuove cultivars di pitahaya che si presentano più gustose rispetto alle insipide cultivars vietnamite, con shelf-life estesa e idonee all'esportazione verso i mercati europei.

Le due varietà - Venus e Golden - si presentano con una polpa interna di colore viola intenso, contro quella solitamente bianca della cultivar tradizionale. Come spiega il produttore e ricercatore Yossi Zaphrir: "Rispetto ad altre coltivazioni, il Dragon Fruit, appartenendo alla specie dei cactus, richiede un terzo dell'irrigazione di altre coltura come agrumi, mango o avocado". Ciò costituisce un vantaggio, considerata la forte carenza idrica del territorio israeliano.

Clicca sul tasto Play per vedere un video (in inglese) sulle nuove varietà: