Gli agricoltori della Valle del Sacco ed i contadini ora temono per la loro incolumità e per quella delle loro attività. Lo scandalo dell'Arpa che ha portato all'arresto del direttore della sede di Frosinone ha visto falsificare i dati relativi all'inquinamento causato dalle tante industrie al fiume Sacco ed alle zone circostanti.

Per questo motivo a Ceccano si stanno svolgendo degli incontri, dei sit-in da parte di allevatori, agricoltori e residenti che parlano di incremento delle malattie tumorali e del sangue negli ultimi 10 anni. "L'organo di controllo del nostro territorio - spiegano allevatori ed agricoltori - ha dimostrato di non aver rispetto sia della nostra incolumità che di quella di coloro che acquistano i nostri prodotti".

L'ex direttore dell'Arpa, Antonio Addimanni, è stato arrestato la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Frosinone, per aver falsificato alcuni risultati inerenti prelievi effettuati nei depuratori di tante aziende industriali.