In una lettura svolta presso l’Accademia dei Georgofili, la Prof. Stanghellini dell’università olandese di Wageningen ha illustrato come un semplice calcolo dimostri che, se utilizzata intelligentemente, c’è energia solare in abbondanza anche alla latitudine dell’Olanda, quindi a maggior ragione a latitudini più basse.

Di conseguenza, in vista della necessità di limitare emissioni e con l’aumento del costo dei combustibili fossili, la serra senza fabbisogno di energia addizionale è una grande opportunità e una possibilità reale.

D’altra parte, l'utilizzo della serra come collettore di energia solare per conto terzi, che è alla base di svariate politiche governative a livello Europeo (dagli stimoli olandesi alla "serra fornitrice di energia", ai sussidi Italiani per l’integrazione di pannelli fotovoltaici), andrebbe valutato più criticamente.

Per maggiori informazioni:
Giulia Bartalozzi
Ufficio Stampa
Accademia dei Georgofili
Logge Uffizi Corti - 50122 Firenze
Tel.: 055 212114
Cell.: 338 3901467
E-mail: ufficio.stampa@georgofili.it