Il consumo di frutta e verdura fa bene, ma alle donne incinte potrebbe fare anche meglio. Una dieta vegetariana durante la gravidanza protegge il bambino dal rischio di sviluppare il diabete di tipo 1.

A dirlo, uno studio della Accademia Sahlgrenska (Università di Gothenburg - Svezia), in collaborazione con l'Università Linkoping (Svezia), diretto dalla dottoressa Hilde Brekke e pubblicato da "Paediatric Diabetes".

I ricercatori hanno esaminato il sangue di 6.000 bambini, d'età fino a 5 anni. L'obiettivo era scoprire eventuali tracce di diabete di tipo 1, malattia autoimmune in cui il sistema immunitario distrugge le beta cellule del pancreas, provocando così una riduzione d'insulina.

La squadra della dottoressa Brekke ha così notato come il 3% dei soggetti mostrava tracce di anticorpi "impazziti" o di diabete conclamato. E, analizzando l'alimentazione delle madri, si è notato come quelle che durante la gravidanza assumevano poca verdura (ogni tipo di ortaggio a esclusione delle radici) avevano il doppio del rischio di partorire bambini diabetici rispetto alle madri che avevano introdotto tali cibi nella dieta di ogni giorno.

Conclude la dottoressa Brekke: "Questo è il primo studio a dimostrare un nesso tra l'assunzione di vegetali durante la gravidanza e il rischio di sviluppare successivamente diabete di tipo 1 nel bambino".