Si conclude lo speciale pomacee

La mela: un mercato che si distingue per vivacita' e innovazione

Nel corso delle ultime settimane abbiamo dato pubblicazione, sulle nostre quattro edizioni di FreshPlaza (www.agf.nl, www.freshplaza.com, www.freshplaza.it e www.freshplaza.es) a diversi articoli relativi alla produzione di mele e pere nei paesi dell'emisfero settentrionale.

A livello europeo, le stime per la presente stagione melicola parlano di un aumento produttivo rispetto allo scorso anno e anche negli Stati Uniti la stagione è cominciata con volumi significativi. A livello mondiale, Golden e Red Delicious rappresentano le principali cultivars di mela.

Mele: ripartizione varietale nel mondo

Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine. Fonte: CreSo

Nel frattempo, sono giunte sul mercato anche le prime mele e pere cinesi del nuovo raccolto. La Cina è oggi il primo produttore di mele del mondo, avendo superato gli Stati Uniti, che fino a venti anni fa erano leader sul mercato. Nello stesso periodo, l'Italia è scesa dal quarto al quinto posto (vedi anche articolo correlato).

Varietà melicole di recente introduzione
Nel corso degli ultimi anni, si sono affacciate sul mercato alcune nuove selezioni varietali di mela, le quali si propongono come interessanti opportunità di business, anche se chiaramente solo alcune di esse riusciranno a ritagliarsi uno spazio duraturo nell'assortimento presente sul mercato.

Jazz è uno degli esempi di nuove cultivars di successo, con una produzione in crescita tanto nell'emisfero settentrionale (Francia, Svizzera, Inghilterra, Austria, Italia e USA), quanto in quello meridionale (Nuova Zelanda, Australia e Cile). La mela Jazz sarà presto disponibile per dodici mesi l'anno.

Anche le mele Junami, che saranno di nuovo disponibili sul mercato a partire dal prossimo gennaio, stanno conoscendo una crescita dei volumi prodotti. Junami è stata finora commercializzata in Gran Bretagna e questa stagione arriverà anche in Irlanda.

Ha riscosso successo anche la varietà Kanzi, introdotta l'anno scorso. La mela - il cui nome in lingua Swahili significa "tesoro nascosto" - è stata accolta favorevolmente dal pubblico, con conseguente incremento della produzione.

Altra new entry è la mela Mairac, coltivata al momento in Svizzera e in Slovenia e destinata, dall'anno prossimo, ad estendersi in tutta Europa. Mairac non è una varietà cosiddetta "club": può essere quindi commercializzata dai produttori senza dover sottoscrivere uno speciale contratto di esclusiva, come avviene appunto per le mele "club".

Buoni anche i risultati delle selezioni varietali italiane come Rubens, Modì e Kiku. Le prime due cultivars sono state sviluppate dal CIV (Consorzio Italiano Vivaisti), mentre Kiku è il frutto di un pluriennale lavoro di selezione su uno speciale clone di mela Fuji introdotto dai vivai Braun, i quali oggi stanno lavorando su un nuovo promettente clone di Golden Delicious, denominato Golden Parsi da Rosa.

Conclusioni
Nel chiudere qui lo speciale approfondimento dedicato da FreshPlaza al mercato delle pomacee dell'emisfero settentrionale, possiamo concludere che questo settore si caratterizza per una grande vivacità e una notevole capacità innovativa, aspetti su cui non mancheremo di tenere i nostri lettori costantemente informati anche nei prossimi mesi.

Da oggi, invece, le quattro edizioni internazionali di FreshPlaza daranno voce al mercato degli agrumi, comparto nel quale l'Italia svolge un ruolo da protagonista.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto