L'industria pataticola di Thorpdale, nel Gippsland occidentale (Australia) ha chiamato in soccorso lo stato e il governo federale dopo l'individuazione di un focolaio di nematodi delle patate che ha congelato i commerci nella zona.

Nel frattempo, in Papua Nuova Guinea, a largo dell'Australia, i pataticoltori non se la passano molto bene: a seguito di una vasta contaminazione di peronospora, che ha coinvolto oltre 300.000 produttori, è a rischio un'industria del valore di 40 milioni di dollari.