In occasione del seminario tecnico "Le prospettive di sviluppo del vivaismo lucano" organizzato a Matera, il funzionario dell’Ufficio fitosanitario del dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale, economia montana della Regione Basilicata, Vincenzo Castoro, ha dichiarato: "Il vivaismo sta alla base di ogni filiera produttiva, poiché fornisce le piantine necessarie per i nuovi impianti. Il vivaista non produce un bene da consumare direttamente, ma mezzi tecnici produttivi, senza i quali la filiera non può partire".



"Errori commessi nella scelta del materiale da impiantare possono non solo inficiare e compromettere seriamente il singolo investimento che l’agricoltore sta facendo, ma anche intaccare l’intera filiera coinvolta".

Clicca qui per leggere l'articolo completo, a firma di Giuseppe F. Sportelli.