Germania: prime stime sul raccolto pataticolo 2008

L'agenzia tedesca ZMP ha reso note le prime stime sul raccolto complessivo di patate in Germania. Il volume atteso dovrebbe attestarsi su circa 11,25 milioni di tonnellate, con un calo del 3,5% rispetto alla stagione 2007, quando il raccolto raggiunse 11,60 milioni di ton. La diminuzione è dovuta principalmente ad una riduzione delle superfici coltivate a patata, scese da 276.000 ettari nel 2007 agli attuali 264.000 (-4,5%). Le condizioni climatiche di quest'anno dovrebbero garantire una resa per ettaro più elevata.

Per quanto riguarda la Bassa Sassonia, principale regione produttiva della Germania, la resa per ettaro appare aumentata soprattutto sulle patate da mensa, tanto che il raccolto complessivo per questa tipologia di prodotto dovrebbe raggiungere un volume di 1,45 milioni di tonnellate, pari al 21% in più rispetto al 2007 (quando si raccolsero 1,2 milioni di ton di patate da mensa). L'espansione degli areali produttivi in Bassa Sassonia e le favorevoli condizioni climatiche hanno favorito questo risultato.

Per quanto riguarda il raccolto di patate da industria nella regione, le stime parlano di un calo del 10% rispetto al 2007: 3,5 milioni di tonnellate contro i 3,5 dell'anno scorso. In Bassa Sassonia, infatti, le superfici coltivate a patate da destinare alla trasformazione industriale sono diminuite del 7,6%, passando dagli 86.000 ettari del 2007 agli attuali 79.300.

Per quanto riguarda la situazione di mercato, per ora il commercio procede tranquillamente, sia per le patate da mensa che per quelle da industria. Qualche aumento di prezzo potrebbe registrarsi per le seconde, dato il raccolto relativamente minore e la crescente domanda da parte dell'industria tedesca del trasformato, passata da 2,3 milioni di tonnellate di patate nel 2000/2001 ai 3 milioni della stagione 2006/2007.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto