Svizzera: realizzata nuova pellicola per alimenti che uccide i patogeni

Alcuni ingegneri chimici svizzeri hanno creato un film plastico per alimenti che risulta 1000 volte più efficace nell'uccidere eventuali batteri nocivi come l'E. Coli rispetto ai metodi tradizionali.

Il team dell'Istituto di Tecnologia della Federazione Svizzera, coordinato dal professor Wendelin Stark, ha scoperto che l'imballaggio di generi alimentari in una pellicola contenente nanoparticelle di argento e fosfato di calcio uccide i patogeni eventualmente presenti nel cibo.

Il professor Stark ha spiegato che precedentemente era impossibile applicare argento a materiali di copertura in modo mirato e misurato. Tuttavia, il mix con il fosfato di calcio ha risolto il problema: "Nel giro di 24 ore dal momento in cui la pellicola viene applicata alla superficie, meno di 1 batterio su un milione sopravvive", spiega entusiasticamente Stark.

L'efficacia di questa tecnologia si basa sull'utilizzo del calcio nel metabolismo dei batteri. Le nanoparticelle (dimensione da 20 a 50 nanometri) di fosfato di calcio vengono utilizzate dai micro-organismi come nutrimento, ma questo consumo rilascia migliaia di particelle di argento, della dimensione di 1-2 nanometri. Sono proprio queste nanoparticelle che uccidono i batteri e ne prevengono la crescita e la diffusione.

Questa tecnologia potrà trovare applicazione non solo nel campo alimentare, ma anche in quello medico.

Fonte: azonano.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto