Finalmente gli americani potranno aggiungere di nuovo i pomodori alla loro lista della spesa, secondo quanto deliberato dall'autorità statunitense sulla sicurezza alimentare (la Food and Drug Administration - FDA). I funzionari della FDA hanno anche ammesso che la causa della recente epidemia di Salmonella è rimasta sostanzialmente ignota.

In generale, le vendite di pomodori sono diminuite del 20% a giugno 2008 in confronto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite di pomodori freschi insalatari e della varietà Roma - le tipologie inizialmente accusate di diffondere la contaminazione - sono crollate tra il 40% e il 50%.

Fonte: mercurynews.com