Palermo: per hobby innestato pomodoro su pianta di melanzana



Sostiene che potrebbe essere "una delle risposte ai Grandi del G8 al problema della fame nel mondo". Lui, Giuseppe Marino, geometra palermitano con l'hobby della genetica botanica, è l'inventore de "albero di melanzana e pomodoro". La scoperta è stata ottenuta con un innesto naturale, senza manipolazione genetica, su Solanum torvum, pianta spinosa dell'America tropicale, resistente a malattie e intemperie, che si ambienta perfettamente nelle condizioni più avverse e con scarsa irrigazione.

"L'albero di melanzana e pomodoro - afferma - può essere coltivato ovunque, necessita solo di una potatura invernale e fruttifica sin da aprile fino a settembre-ottobre, fornendo ortaggi di grandi dimensioni, con caratteristiche organolettiche perfette e di qualità addirittura superiore a quelli coltivati a terra". Marino, in passato ha perfezionato piante di anguria gigante. Tre anni fa ha sperimentato l'albero di melanzana impiantando sulle solanacee dei cultivar di vari tipi di melanzana, dalla "tunisina" alla "nostrana" fino alla "melanzana bianca". "Ottenendo raccolti - dice il geometra - già costanti e abbondanti".

Quest'anno Marino ha ottenuto con successo l'innesto di pomodoro sugli stessi alberi di melanzana. "Ho riscontrato una perfetta simbiosi - spiega - tra il Solanum torvum, parente stretto del Solanum sodomaeum che cresce spontaneamente nei nostri giardini, e il pomodoro, che non è altro che il Solanum licopersicum". "Il pomodoro così innestato - aggiunge Marino - si sviluppa in maniera straordinaria e produce un'abbondantissima fioritura che cresce assai rigogliosa, promettendo frutti di eccezionali dimensioni e di ottime qualità organolettiche".

Fonte: ansa.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto