Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

UE chiede restituzione di fondi, 174 milioni solo dall'Italia

Nove Stati membri che non hanno rispettato le regole di gestione della PAC (politica agricola comune) dovranno restituire una parte dei fondi ricevuti. Un rimborso pari a 410,3 milioni di euro per aver effettuato controlli inadeguati in materia contabile o sui terreni, oppure per aver ritardato i pagamenti degli aiuti ai produttori.

La Commissione ha applicato questa misura a nove Paesi, tra cui l'Italia che è chiamata a restituire 174,71 miliardi divisi per irregolarità:
- 145,16 milioni per controlli insufficienti nella scelta delle superfici da seminare candidabili per gli aiuti europei.
- 15,36 milioni per carenza di controlli nei programmi operativi e nella trasformazione degli agrumi.
- 13,68 per mancati controlli alle latterie di latte o nella vendita diretta.
- 0,51 milioni per controlli insufficienti su contributi alle esportazioni.

"Noi facciamo grandi sforzi per controllare la spesa agricola - ha sottolineato il commissario UE all'agricoltura Mariann Fischer Boel - e qui sono in gioco i soldi dei contribuenti europei su cui noi dobbiamo garantire vigilanza continua per farne buon uso". Gli altri Stati membri coinvolti nel provvedimento dell'esecutivo europeo sono la Germania, la Francia, la Spagna, il Regno Unito, la Grecia, l'Olanda, la Polonia e la Svezia.

Fonte: agi.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto