Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto

State utilizzando un software che blocca le nostre pubblicità (cosiddetto adblocker).

Dato che forniamo le notizie gratuitamente, contiamo sui ricavi dei nostri banner. Vi preghiamo quindi di disabilitare il vostro software di disabilitazione dei banner e di ricaricare la pagina per continuare a utilizzare questo sito.
Grazie!

Clicca qui per una guida alla disattivazione del tuo sistema software che blocca le inserzioni pubblicitarie.

Sign up for our daily Newsletter and stay up to date with all the latest news!

Registrazione I am already a subscriber
Emmanuel Schaffner, di Verduyn :

Carote, alla fine una campagna "più lunga del previsto"

Sebbene molti temessero una stagione disastrosa per le carote a seguito delle alluvioni che hanno colpito la regione dell'Alta Francia, alla fine del 2023, gli ultimi mesi della stagione sono stati "leggermente più positivi". Emmanuel Schaffner, direttore commerciale del Gruppo Verduyn, specializzato in carote, traccia un primo bilancio.

Una campagna leggermente più lunga del previsto
"La buona notizia è che non ci fermeremo così presto come era stato annunciato. Pensavamo di essere fuori a partire da metà aprile, ma alla fine tireremo avanti fino all'inizio di maggio - dice Schaffner - Anche se le inondazioni che hanno colpito diversi dipartimenti francesi hanno avuto un forte impatto sul mercato ortofrutticolo, le lacune nella selezione delle carote sono state inferiori a quanto temessimo". Ma la fine della stagione dipenderà anche dall'arrivo sul mercato di Spagna e Italia e dal loro ruolo. "Per quanto ci riguarda, il periodo di importazione sarà sicuramente più breve di quanto inizialmente previsto". L'arrivo dei primi prodotti precoci francesi è previsto per la fine di maggio.

Mercato tranquillo, ma prezzi più alti
Sebbene il mercato sia relativamente tranquillo in questo periodo dell'anno, "come alla fine lo è un po' in tutti gli anni", i prezzi sono comunque più alti rispetto all'anno scorso, perché "le regioni che coltivano carote in pieno campo, in particolare la Manche e le Landes, hanno subito molti danni alle coltivazioni. Da parte nostra, i costi di stoccaggio sono più alti a causa dell'aumento dei costi energetici e della maggiore massa di terra immagazzinata con le carote nei bins".

Una campagna "in due tempi", dunque, per questa annata particolare. "Siamo riusciti a fare il bilancio molto più tardi del solito, con tutto ciò che è stato venduto sotto contratto e sul mercato libero. Ma è ancora complicato prevedere cosa succederà quando si apriranno le celle refrigerate, soprattutto sul mercato libero, perché i prezzi di costo non sono gli stessi. Tuttavia, la cosa più importante in questi tempi tumultuosi è poter continuare a offrire un prodotto francese di alta qualità, il più a lungo possibile".

Per maggiori informazioni:
Emmanuel Schaffner
Verduyn
Tel: +33 321 73 14 14
Cell: +33 (0)6 12 85 68 37
emmanuelschaffner@verduyn.fr
www.verduyn.fr

Data di pubblicazione: