Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Ad accendere il dibattito è "l'Associazione Uva da tavola Siciliana"

Sicilia: i problemi strutturali e mai risolti del settore uva da tavola

Importante novità nel comparto dell'uva da tavola segnata dalla nascita dell'Associazione Uva da tavola Siciliana, un sodalizio senza scopo di lucro che persegue la promozione della cultura e delle politiche agrarie dell'uva da tavola sul territorio siciliano, con una visione complessiva declinata ai bisogni della filiera.

Vincenzo Di Piazza

Ma quali sono gli scopi statutari e, soprattutto, come intende muoversi l'Associazione? Lo abbiamo chiesto, in un'intervista in esclusiva per FreshPlaza, al presidente Vincenzo Di Piazza, 64 anni, agronomo di Canicattì, il quale ci ha raccontato quali sono le finalità di un "impegno al servizio del settore".

"La premessa che ha portato noi soci fondatori a confrontarci e successivamente a costituirci in associazione - ha esordito Di Piazza - parte dalla necessità di portare al centro del dibattito le criticità strutturali che attanagliano il comparto. Non parliamo solo del momento difficile attuale, ma di problemi che in periodi di crisi come quello presente esplodono in tutta la loro drammatica dimensione".

Uva Italia

"Appare evidente che questa strana stagione 2022 abbia dato alcune risposte al comparto, la maggior parte delle quali sono piuttosto negative - ha detto Di Piazza - a partire proprio da una prima parte della campagna, quella delle primizie, che non ha visto una proporzionalità tra qualità produttiva e soddisfazione commerciale. Sembrerebbe andare anche peggio la campagna attuale delle tardive, che registra un pesante affanno nelle vendite, con quotazioni che fin da subito sono risultate eccessivamente basse. Una condizione preoccupante, nonostante le produzioni siano le migliori degli ultimi quattro anni! Anche per le senza semi non è andata e non va benissimo, con un forte calo delle richieste rispetto all'anno scorso. Certo, c'è la compresenza di molte referenze estive, al momento, ma quella c'è stata anche gli anni scorsi. Emerge come dato nuovo, invece, che il potere d'acquisto delle famiglie è fortemente ridotto dall'inflazione all'8% e dal carobollette".

"Le difficoltà contingenti dovute all'attuale momento geopolitico internazionale - ha spiegato il presidente - acuiscono, dunque, mali che ci portiamo dietro da tempo. Ad esempio, la scarsa valorizzazione del prodotto, con particolare riferimento alle varietà tradizionali; una bassa competitività in rapporto alla concorrenza straniera; un limitato potere contrattuale da parte della produzione; la mancanza di aggregazione e tanto altro. Problemi che, adesso, si aggiungono a costi di produzione esorbitanti e alla stagnazione del mercato".

"Per fortuna ci sono anche risposte positive, come la costituzione della CUT (Commissione Italiana Uva da tavola), con la quale dialoghiamo da tempo - ha concluso Di Piazza - Sarebbe auspicabile organizzare una cabina di regia nazionale unica, con l'obiettivo di valorizzare le potenzialità di ciascun areale e costruire insieme l'immagine forte di un prodotto italiano di alta qualità. A livello regionale, invece, vorremmo contribuire all'interpretazione dei bisogni della produzione, senza trascurare le dinamiche della commercializzazione, e suggerire l'agenda agli organi decisori per tracciare il futuro della viticoltura da mensa siciliana".

L'associazione è stata costituita formalmente nel giugno del 2021 e, come abbiamo visto, si confronta con i temi più stringenti del comparto; integra soggetti interessati che vi operano a vario titolo, rappresentati soprattutto dalle aziende di produzione e commercializzazione, ma anche da professionisti e operatori vari. "I territori di riferimento, Canicattì e Mazzarrone (ma non solo), con i loro addetti ai lavori e le loro istituzioni, già interloquiscono con l'Associazione Uva da Tavola Siciliana che tende la mano anche alla ricerca scientifica pubblica e privata e alle grandi aziende che sono di supporto allo sviluppo dell'agricoltura".

Per maggiori informazioni: 
Associazione Uva da Tavola Siciliana
Vincenzo Di Piazza
+39 3884733700
ass.uvadatavolasiciliana@gmail.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto