Gianni Raniolo

Bilancio sull'uva da tavola di Mazzarrone Igp

Per fare il punto sulla campagna dell'uva da tavola, abbiamo raccolto le dichiarazioni del presidente del Consorzio di tutela e promozione dell'Uva di Mazzarrone Igp, Gianni Raniolo, il quale si dice "tutto sommato soddisfatto dell'annata in corso, se non fosse per il problema della manodopera, che non c'è".

Giovanni Raniolo

"Pur avendo avuto un ritardo di 12/15 giorni, rispetto agli anni precedenti a inizio stagione 2022 – ha detto Raniolo – siamo riuscire a recuperare i volumi produttivi e allinearci con quelli dell'anno scorso. Tutta la merce raccolta è stata venduta senza grossi problemi ma non abbiamo avuto, stranamente, richieste da oltreoceano. Certo, i prezzi alla vendita, nonostante i cospicui rincari (di ben il 30%) dei costi di produzione, non hanno subito alcuna variazione e, anzi, sono fermi agli anni passati".

"Le varietà senza semi sono state quelle più gettonate fin qui e prevediamo che lo siano anche nel futuro, perché il si sta sempre più consolidando in questo senso - ha aggiunto il presidente - Grazie all'aumento delle produzioni delle seedless, abbiamo avuto un +10% nelle vendite, mentre restano invariati i volumi per le varietà tradizionali come Victoria e Black Magic".

"Il problema numero uno di questa stagione è la mancanza di manodopera - ha proseguito Raniolo - Manca all'appello almeno il 20% di forza lavoro, cosa che ci rende la vita davvero difficile, soprattutto con la pianificazione delle vendite. Fin qui, ricercando spasmodicamente il personale necessario, in qualche modo ce l'abbiamo fatta comunque, ma non senza enormi sacrifici per le nostre aziende consorziate. Bisogna infatti tener conto che, con il caldo torrido di questi giorni, bisogna uscire entro le ore 11 al massimo dai vigneti. Dove risiede la causa di una tale mancanza di lavoratori in una regione ad altissimo tasso di disoccupazione?"

"Ad oggi siamo al 60% della raccolta di Victoria e al 70% per la Black Magic - ha concluso il manager - e prevediamo di iniziare con la Red Globe e l'uva Italia nei primi giorni del prossimo mese di agosto. Anche qui problemi di base restano uguali a quelli della prima parte della stagione, ma siamo fiduciosi che la commercializzazione per i nostri soci possa continuare ad essere agevole. Il Consorzio gode di ottima salute e, anche quest'anno, registra una crescita in termini di associati, con dieci nuovi ingressi, per un totale di 180 consorziati".

Per maggiori informazioni: 
Giovanni Raniolo
Consorzio di Tutela
dell'Uva da Tavola

di Mazzarrone Igp
+39 335 1033575
info@uvadimazzarroneigp.it
https://www.uvadimazzarroneigp.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto