Daniel Velo, partner di Agrícola El Bosque del gruppo Plus Berries:

"Le nuove varietà di more in arrivo ci permetteranno di guardare al futuro con ottimismo"

Il periodo di picco produttivo della campagna spagnola delle more sta terminando. In passato, questo frutto era disponibile nei mesi primaverili, ora è disponibile per tutto l'anno grazie al lavoro di specialisti e alla ricerca di nuove varietà che contribuiranno a continuare ad aumentare il consumo di more in Spagna e a collocare sempre meglio questo frutto sui mercati europei.

"Nei mesi invernali, occupiamo una posizione privilegiata perché non c'è una produzione europea di more e, nonostante la concorrenza del Messico, c'è un mercato per il nostro prodotto. Da fine maggio, c'è già una maggiore fornitura disponibile in altri Paesi, compresa quella di Huelva, quindi c'è molta pressione sui prezzi", ha affermato Daniel Velo, partner di Agricola El Bosque, azienda di Huelva del gruppo Plus Berries, specializzata esclusivamente nella coltivazione e commercializzazione di more. L'azienda destina circa l'80% della sua produzione ai Paesi europei ed effettua alcune spedizioni via aerea negli Emirati Arabi Uniti.

Velo ricorda che, negli ultimi anni, sono riusciti a rompere con la stagionalità della produzione di more e a offrire una gamma di varietà che consentono una fornitura per tutto l'anno. "Prima fermavamo la fornitura di more nei mesi estivi perché, con l'ingresso delle produzioni locali, diminuiva anche la domanda dei Paesi europei. Attualmente, in questi mesi continuiamo a lavorare, principalmente sul mercato domestico con Mercadona, la più importante catena di supermercati in Spagna, nonché con i principali mercati all'ingrosso del Paese. Continuiamo a servire anche alcuni clienti all'estero".

Secondo Velo, la possibilità di prolungare la raccolta per tutto l'anno ha portato a un concreto aumento del consumo di more. "Avere volumi costanti per più tempo è servito a distribuire il raccolto al di fuori dei mesi in cui si concentra maggiormente la produzione dell'intera gamma di piccoli frutti, periodo in cui è più difficile vendere i frutti a prezzi accettabili. Siamo anche riusciti a incrementare il consumo di more in Spagna e nel resto d'Europa. Aver consolidato l'offerta in periodi in cui prima non c'era fornitura, ma garantendone sempre sapore e qualità, è stata la chiave per raggiungere questo obiettivo".

Va notato che, sui mercati internazionali, la mora messicana è il principale competitor della mora spagnola. Il Messico ha più di 10.000 ettari dedicati alla coltivazione di more e, nonostante gli Stati Uniti siano il suo mercato principale, riesce a piazze il suo prodotto anche in Europa. "Quando ci sono molte more messicane di buona qualità, è difficile essere concorrenziali perché i frutti messicani hanno prezzi più bassi sul mercato grazie al fatto che, in Messico, i costi della manodopera sono inferiori. Quando la qualità delle more messicane diminuisce, troviamo rapidamente spazio sui mercati per i nostri frutti. L'offerta di questa origine si è stabilizzata e forse è anche leggermente diminuita quest'anno", ha affermato Velo.

Secondo Velo, la mora è sempre stata "la pecora nera" dei piccoli frutti. "Finora è quello meno conosciuto e il più difficile da trovare nei supermercati. Tuttavia, questo significa anche che ha le maggiori possibilità di crescita. Un ruolo chiave lo svolgono le nuove varietà in arrivo, risultato di quasi 25 anni di investimenti, ricerca e sviluppo. L'introduzione di nuove varietà, infatti, è stata fondamentale per prolungare il calendario produttivo, oltre che per favorirne il consumo. Questo è qualcosa che ci permette di guardare al futuro con ottimismo e di essere più competitivi rispetto ai nostri competitor messicani".

Per maggiori informazioni:
Daniel Velo Prieto (managing director)
Agrícola El Bosque S.L.
+34 959051090
+34 639770024
daniel@lacanastita.com
www.plusberries.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto