Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jan Nowakowski, Genesis Fresh:

"La stagione è stata abbastanza soddisfacente, considerata la guerra in corso in Ucraina"

La guerra in Ucraina rappresenterà un grosso problema per la prossima stagione delle mele in Polonia. Il Paese di solito fa molto affidamento sulla manodopera ucraina. Non esiste ancora un vero piano in atto, e un coltivatore spera che il governo venga presto in aiuto dell'industria melicola.

Sebbene alcuni esportatori polacchi di mele abbiano già concluso la loro stagione, Genesis Fresh è ancora nel pieno della sua campagna. Jan Nowakowski, direttore dell'azienda d’esportazione polacca di mele, afferma: "La nostra stagione delle mele è ancora in corso. Avremo mele disponibili fino all'inizio della nuova campagna, a settembre. La stagione è stata abbastanza buona, considerata la guerra in Ucraina. I prezzi sono stati contenuti, e ora stanno addirittura diminuendo. A causa della stagione alquanto instabile e della sovrapproduzione in Europa, le vendite hanno avuto alti e bassi. Da maggio fino alla fine di giugno, abbiamo a disposizione il sussidio del governo polacco che ha riguardato 200mila tonnellate di mele, a 0,065 euro/kg per i coltivatori. A causa dell'inflazione a due cifre per il 2022 e dell'aumento dei costi di produzione, è un sostegno fondamentale per i produttori".

Un grande problema per i melicoltori polacchi è la mancanza di manodopera, poiché gli uomini ucraini sono tornati nel loro Paese per combattere. "Gran parte della forza lavoro maschile, solitamente disponibile sui mercati polacchi, si è notevolmente ridotta a causa della guerra e dell'obbligo che gli ucraini sentono verso il loro Paese. Allo stesso tempo, molte donne ucraine sono venute in Polonia e hanno potuto sostenere l'industria e probabilmente saranno disponibili per la prossima stagione. Dovremo considerare la possibilità di cercare la nostra forza lavoro maschile in altri Paesi, sempre che la guerra continui".

"La guerra in Ucraina ha ridotto o addirittura fermato l'esportazione delle loro mele, quindi ha contribuito a spostare il flusso dei prodotti europei sui mercati. Detto ciò, gran parte dell'attenzione ora è focalizzata nell'aiutare gli ucraini nell’affrontare questa guerra. Tuttavia, dobbiamo anche guardare avanti alla nuova stagione, tenendo presente che la manodopera ucraina è limitata. Penso che ci sia ancora molto da fare in questo ambito, a cominciare dal governo e dalle comunità locali, per pianificare il reclutamento e il supporto per i coltivatori e i gruppi di coltivatori, al fine di assicurarci di avere abbastanza manodopera per raccogliere, selezionare e imballare tutte le mele nella nuova stagione. Le previsioni suggeriscono che avremo maggiori volumi di mele in questa stagione, quindi organizzare il nostro lavoro è fondamentale", conclude Nowakowski.

Per maggiori informazioni:
Jan Nowakowski
Genesis Fresh
Tel.: +48223783405
Email: info@genesisfresh.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto