HDG apre le porte a tutti con Agri Software

"La trasparenza all'interno della filiera diventa sempre più importante"

HDG Survey Group ha fondato Agri Software per commercializzare meglio il suo strumento di controllo qualità QC4U, sviluppato in proprio. "Abbiamo pensato che fosse il momento di aprirci ulteriormente e rendere il nostro strumento disponibile a tutte le parti interessate - dice Stefan Loos di Agri Software - Abbiamo visto che c'era ancora molto spazio nel mercato per migliorare i sistemi esistenti. Con il nostro strumento è possibile condividere tutti i dati di ispezione, immediatamente, con tutte le parti interessate della filiera".


Leander van Bellen, Rob Boogmans, Stijn Verstijnen e Stefan Loos

QC4U è stato sviluppato da HDG nel 2013 per uso interno. Dal 2018 si sono uniti anche i clienti esterni, quindi d'ora in poi la disponibilità è estesa a tutti. "Da Agri Software vogliamo concentrarci di più sull'ulteriore sviluppo, miglioramento ed espansione della nostra applicazione di ispezione e analisi dei dati. Inoltre, stiamo espandendo il nostro servizio agli utenti. Lo strumento riflette quarant'anni di esperienza e i metodi di lavoro di HDG Survey Group combinati con le ultime intuizioni sulle necessità del mercato".

Con QC4U, secondo i suoi creatori, è possibile conoscere la qualità di un prodotto e l'evoluzione del suo stato in qualsiasi punto della filiera. "Il nostro strumento gira nel cloud sul server del cliente e i dati rimangono quindi di sua proprietà. I dati dell'ispezione vengono elaborati su tablet. Per ogni prodotto c'è un questionario definito con una serie standard di osservazioni, volte a controllare la qualità del prodotto. Queste liste possono essere personalizzate dal cliente. Inoltre, le foto che si scattano vengono direttamente collegate all'ispezione su cui si sta lavorando. In questo modo si ha rapidamente una sintesi della qualità e questa viene poi espressa in un codice di colore (rosso, arancione o verde), un punteggio (da 1 a 6) e la durata di conservazione".

"Presto introdurremo anche tre nuove funzionalità - continua Stefan - Per esempio, ci sarà un dashboard chiaro che fornirà all'ispettore una visione diretta dei suoi compiti. Inoltre, permetterà di avere una visione immediata sui dati per analizzare cosa sta succedendo con la qualità di un prodotto. Questo può fornire intuizioni preziose per le future operazioni commerciali. Inoltre, ci sarà un portale e un API generico. Un API è un traduttore che permette a QC4U di comunicare con qualsiasi altro software. Sempre più clienti ci chiedevano di fornire una visione dei dati grezzi per fare le loro analisi. Grazie all'API, per esempio, è possibile collegare i sistemi e le parti interessate con il fine di ottenere una visione dei dati delle ispezioni effettuate nel porto".

La trasparenza nella filiera sta diventando sempre più importante e HDG vuole rispondere a questo, con il suo strumento. "Anche i rivenditori stanno acquisendo un'influenza crescente sulla catena. Vogliono sapere dall'inizio alla fine che tipo di prodotto stanno per ricevere. Questa è una delle funzionalità che è possibile avere a disposizione".

Attualmente QC4U viene utilizzato da oltre 30 clienti di Agri Software e ha più di 150 utenti. "La maggior parte di questi si trovano intorno ai porti di Rotterdam, Anversa e Amburgo, ma alla fine vogliamo addentrarci maggiormente nella catena di approvvigionamento. Dal momento che si tratta di una soluzione cloud multilingue, è possibile distribuirla ovunque. Quindi vogliamo arrivare ad un punto in cui potremo supportare i clienti in tutta Europa".

Per maggiori informazioni:
Stefan Loos
Agri Software
Goudsesingel 130
3011 KD Rotterdam - Paesi Bassi
+31 6 121 44 676
info@agrisoftware.eu
www.agrisoftware.eu


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto