A parlarne la tedesca FUTURELED

Con un'illuminazione adeguata, le erbe aromatiche guadagnano in qualità

Le erbe aromatiche sono sempre molto diffuse come piante in vaso per la cucina, parte dell’orto o in vasi sui balconi delle abitazioni. Sono anche utilizzate come piante ornamentali, con la possibilità di un loro utilizzo anche dopo la fioritura. Differenziarne la produzione sul mercato pone anche nuove esigenze riguardanti un'adeguata esposizione alla luce, perché le erbe aromatiche possono essere commercializzate per tutto l'anno.

Favorire la crescita e l'aroma
La quantità di erbe aromatiche fresche, in vaso e tagliate, prodotte in Germania continua ad aumentare, così come l'interesse degli acquirenti per varietà sempre nuove. Le erbe aromatiche, soprattutto quelle in vaso, sono diventate indispensabili in cucina. È quindi molto importante posizionarsi sul mercato con prodotti eccezionali e di qualità speciale. Le varietà che spesso provengono da zone con un clima caldo, non solo richiedono specifiche climatiche, ma la loro qualità può anche essere controllata dall'intensità della luce e dallo spettro. Un significativo miglioramento della qualità è ottenuto mediante l'uso di moderne illuminazioni supplementari con quantità di luce (DLI¹) da 12 a 15 mol/m²/giorno.

Ciò consente di controllare l'aroma delle erbe aromatiche. Tale esposizione, che favorisce l'aroma e la crescita, è possibile con i sistemi di esposizione a LED di FUTURELED.

Controllo delle malattie fungine
Le malattie fungine svolgono un ruolo speciale nella produzione delle erbe aromatiche, poiché possono portare rapidamente a una totale perdita di produzione. FUTURELED è stata la prima azienda al mondo a sviluppare una soluzione basata sulla luce, che consente il contenimento proattivo delle spore fungine sopra e nelle piante, senza la necessità di utilizzare fungicidi. La corretta illuminazione è fondamentale. Ciò consente di controllare in modo sostenibile le spore fungine e gli altri agenti patogeni, senza limitare la crescita delle piante.

Usato regolarmente, FUTURELED SporeCleaner può portare il numero di germi nel raccolto al di sotto di un livello dannoso, e quindi prevenire un focolaio. Il sistema può essere utilizzato anche dopo un focolaio, dopo aver rimosso le piante malate, per disinfettare le piante e ridurre al minimo la pressione dei germi. In questo modo, è possibile prevenire efficacemente un'ulteriore infezione. L'uso di SporeCleaner è innocuo per l'ambiente e può essere effettuato tranquillamente in serra.

La quantità di luce da raggiungere
Nella coltura delle erbe aromatiche, la crescita omogenea e un aroma convincente sono caratteristiche importanti, difficili da raggiungere senza la giusta illuminazione. In particolare durante la primavera e l'inverno, sono maggiormente richieste le erbe aromatiche fresche in vaso. Quindi, all'inizio dell'anno, è la corretta esposizione alla luce a fare la differenza. In linea di principio, molte erbe aromatiche possono essere coltivate senza esposizione supplementare, ma la qualità diminuisce notevolmente. Pertanto, 7 mol/m²/d può essere definito come il valore minimo inferiore di luce supplementare.

Per molte erbe aromatiche, la quantità di luce ha un impatto molto più forte sulla qualità, rispetto alla temperatura o alla fertilizzazione. Il controllo della quantità di luce orientato alla radiazione PAR² ha un'influenza diretta sulla qualità delle erbe prodotte. Un altro vantaggio della produzione con quantità sufficienti di luce, è la maggiore vitalità e tolleranza allo stress delle erbe aromatiche.

Sistemi di illuminazione a LED in uso
Quando si parla di erbe aromatiche, è la giusta quantità di luce a fare la differenza, contribuendo a promuovere in egual misura sia la qualità che la quantità della produzione. Con quantità di luce ottimali, si ottiene una maggiore forza e compattezza del fusto e anche un aroma decisamente migliore, oltre a migliorare il livello di tolleranza allo stress. Quest'ultimo è particolarmente importante per la produzione di erbe aromatiche biologiche in vaso.

Se si coltivano anche erbe aromatiche perenni o legnose come Lavandula angustifolia (lavanda), Artemisia dracunculus (dragoncello) e Rosmarinus officinalis (rosmarino), l'esposizione supplementare ha un effetto particolarmente positivo sulla crescita e sull'aroma, come hanno dimostrato i nostri studi condotti in collaborazione con il Julius Kühn Istitute. Oltre a un aumento della crescita fino al 150% rispetto all'esposizione convenzionale, anche gli ingredienti più importanti risultano notevolmente aumentati.

Per maggiori informazioni: futureled.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto