Una possibile alternativa alla pelle

Peelsphere: biomateriale fatto di scarti di frutta e alghe

Il designer tessile berlinese Youyang Song ha usato bucce di frutta e alghe per creare un materiale vegetale biodegradabile che può essere usato come alternativa alla pelle. Peelsphere è un tessuto versatile e impermeabile che può anche essere indurito per formare accessori, come bottoni.


Foto: Peelsphere 

Song ha iniziato a sperimentare una "pelle" fatta con foglie di frutta, dopo aver realizzato che non c'era nulla di simile, disponibile sul mercato. Era determinata a creare un materiale che potesse sostituire la pelle animale, pur mantenendone la stessa versatilità e resistenza.

"Come alternativa ideale al cuoio e alla pelle sintetica, Peelsphere è bello, resistente, versatile e biodegradabile", ha detto. È disponibile in diversi colori e modelli, creati utilizzando tinture naturali.

Fonte: dezeen.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto