Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Quest’anno la stagione dell'uva da tavola procede a rilento nel Capo Settentrionale

Nel Capo Settentrionale, il clima fresco ha rallentato l'avvio della stagione, ma questa volta i volumi assorbiti sono decisamente superiori rispetto a quelli dello scorso anno.

"Siamo in ritardo di una settimana, rispetto a quanto avremmo voluto", osserva un esportatore.

L'avvio lento della stagione è il risultato delle temperature più fresche rispetto alla media a lungo termine, ma si prevede che le spedizioni dell'uva da tavola inizieranno ad aumentare a partire da questa settimana.

Dalle due regioni del Sudafrica che ora raccolgono l'uva da tavola (il Capo Settentrionale e le province settentrionali), alla fine della settimana 47 sono stati esportati 663.490 cartoni da 4,5 kg. Nella 48ma, l’assorbimento dei volumi è stato di 2,6 milioni di cartoni da 4,5 kg.

Delle spedizioni di quest'anno, quasi 400.000 cartoni (o il 60%) sono stati destinati all'Unione europea e 115.000 cartoni (17%) al Regno Unito.

Fonte: newsletter commerciale della SATI, l'organizzazione per l'Industria sudafricana dell'uva da tavola, 3 dicembre 2021

"Dopo un avvio lento, i volumi sono aumentati nel Capo Settentrionale. La qualità, il tenore zuccherino e la qualità alimentare delle varietà precoci sono buone. I produttori stanno confezionando Prime, Early Sweet, Flame e Arra 13 (Arra Passion Star)", scrive l'organizzazione per l'Industria sudafricana dell'uva da tavola (SATI) nella sua ultima newsletter.

La SATI sottolinea che sia l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura sia la Commissione internazionale sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari, sostengono che non vi è alcun rischio di contaminazione superficiale del Covid sugli alimenti.

Precipitazioni abbondanti e persistenti nel Limpopo
Finora, nelle province settentrionali sono stati confezionati quasi 3 milioni di cartoni da 4,5 kg, il che significa che si è a metà stagione.

La regione, che comprende i vigneti intorno alle città di Marble Hall e Groblersdal nel Limpopo, durante il periodo della raccolta è soggetta a piogge più o meno copiose, ma quest'anno le precipitazioni sono state insolitamente abbondanti e persistenti.

"Nel Limpopo sanno come coltivare l'uva da tavola, nonostante la pioggia"

C'è preoccupazione per l'impatto delle forti piogge, ma un esportatore di uva da tavola che si rifornisce da questa zona precoce (non tutti gli esportatori di uva da tavola lo fanno), afferma che non c'è stata alcuna interruzione della fornitura, da questa regione.

"Nel Limpopo sanno come coltivare l'uva da tavola anche sotto la pioggia", continua l'esportatore. "Nel resto del paese devi pianificare dopo le piogge. In questa zona, invece, coltivano sotto la plastica e seguono diversi programmi di irrorazione e irrigazione per coltivare anche in condizioni piovose".

Nelle province settentrionali, i volumi di uva da tavola bianca senza semi potrebbero essere inferiori alla media a lungo termine. La raccolta di Tawny, Midnight Beauty, Arra 29 e Arra 30 è iniziata la scorsa settimana, osserva la SATI.

L'Olifants River Valley è la prossima a iniziare la raccolta, dopo un'eccellente campagna 2020/21. La regione del fiume Berg, che l'anno scorso ha superato il Capo Settentrionale come seconda regione viticola per estensione, comincerà verso la fine dell'anno.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto