Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il parere di Wim Waterman, della Waterman Onions

A prezzi più bassi, ora le cipolle olandesi possono competere sul mercato europeo

Wim Waterman ha pubblicato un aggiornamento sul sito della Waterman Onions dove ha condiviso le sue aspettative sulle opportunità di esportazione nella seconda metà della stagione delle cipolle olandesi. "Come ho già detto, la qualità dei bulbi è variabile", scrive.

Tuttavia, Wim è soddisfatto delle condizioni del raccolto. "Le cipolle, almeno, hanno un bel colore. La qualità di conservazione è ancora preoccupante, però. Quindi, è necessario effettuare dei test di germinazione". Wim raccomanda di farsi consigliare dagli specialisti.

"A differenza delle precedenti, in questa stagione le cipolle olandesi hanno avuto un leggero vantaggio, dalla fine di agosto". La stagione è iniziata presto, e i prezzi sono aumentati. Secondo Waterman, questo ha logicamente portato anche a un calo anticipato.

"L'Ufficio centrale di statistica olandese ha pubblicato delle cifre che indicano chiaramente che ci sono più cipolle disponibili di quanto stimato inizialmente. L'umore che ha seguito tale pubblicazione e le cifre della stima del raccolto europeo stanno mostrando ora il loro effetto - i prezzi sono sotto pressione".

Al momento, quel vantaggio iniziale si sta lentamente riducendo. Ma Wim scorge ancora molte opportunità. "Siamo stati in grado di lavorare ed esportare il surplus di volume e questo perché abbiamo potuto raccogliere prima del solito. Ci sono ancora abbastanza destinazioni d'esportazione, l'unica cosa è che i prezzi sono più bassi".

Le cifre delle spedizioni all'estero avrebbero potuto essere molto più alte, quest'anno. Ma ciò non ha niente a che fare con le cipolle, scrive Wim. "Le esportazioni sono fortemente influenzate dagli ostacoli logistici. Se le cose fossero andate bene dal punto di vista dei trasporti, ci sarebbero potute essere esportazioni illimitate".

Il quadro europeo
La prima metà della stagione si è quasi conclusa e si è affidata sulle esportazioni d'oltremare. Nella seconda metà della campagna, un ruolo maggiore sarà ricoperto dalle vendite in Europa. "I prezzi bassi sono vantaggiosi; ora possiamo competere in Europa", scrive Wim.

"Teoricamente, ciò significa che, in Europa dell'Est, potrebbero andare più cipolle. Così ci sarebbe più spazio nel resto del mercato per piazzare i bulbi di dimensioni più grandi. Lì le nuove coltivazioni rispondono a questo e tali cipolle possono essere inviate in Europa occidentale. Ciò esercita una pressione sulle vendite olandesi in Europa".

"Inoltre, i regolamenti anti-Covid-19 potrebbero influenzare la seconda metà della stagione, naturalmente. Le misure sanitarie potrebbero ostacolare l'industria alberghiera e della ristorazione", scrive Wim.

Fonte: Waterman Onions

Per maggiori informazioni:
Wim Waterman
Waterman Onions
12 Hannie Schaftweg
8304 AR, Emmeloord, NL
Tel: +31 (0) 527 617 496
Email: wim@waterman-onions.nl   
Web: www.waterman-onions.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto