Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fevi Frutta

Fragole e arance sembrano dare una scossa al mercato

"In questi ultimi giorni, fragole e arance trainano le vendite ortofrutticole. E poco importa se, specie per le fragole, le temperature o il periodo potrebbero non stimolare il consumo. Al momento c'è il problema contrario: le disponibilità sono limitate per entrambe le referenze, mentre le richieste sembrano superare ogni aspettativa". Così esordisce Maria Ferrara, responsabile spedizioni di FeVi Frutta, l'ingrosso ortofrutticolo che spedisce i suoi prodotti in quasi tutte le regioni italiane.

"Per quanto riguarda le fragole, siamo in ritardo di circa 10-15 giorni rispetto alla scorsa stagione, a causa dell'andamento climatico. La varietà che stiamo attualmente commercializzando è la Fortuna, la cultivar più diffusa nel Metapontino per il segmento delle varietà precoci. Cerchiamo di organizzare le spedizioni quotidianamente, con l'intento di fornire al cliente un prodotto sempre fresco. Il problema è che, per le fragole, sembra che tutti i posteggi e i player si siano improvvisamente interessati a questa referenza, costringendoci così a limitare gli ordinativi per poter soddisfare le richieste, proprio perché il clima sta rallentando la maturazione del frutto e, quindi, la raccolta".

Francesco Viggiano e Maria Ferrara

"Abbiamo un forte domanda da diverse città italiane, dal nord al sud della Penisola, anche da Calabria e Sicilia, nonostante la presenza di fragoleti già in produzione in queste regioni. Se dovessimo paragonare l'attuale momento commerciale con quello di fine novembre 2020, potremmo dire che quest'anno si registra non solo un maggiore interesse per le fragole precoci coltivate nel Metapontino, ma anche un aumento dei prezzi di vendita".

"Per le arance, invece, la situazione è molto simile e anch'esse sono particolarmente richieste dai mercati, al contrario delle clementine, le quali stanno vivendo un periodo non proprio facile, dovuto sempre ai problemi climatici. Per le arance, le rese sono diminuite del 50%, pertanto le disponibilità rimangono contenute. La mancanza di freddo, poi, rallenta l'invaiatura dei frutti. I prezzi si mantengono alti: per il calibro I abbiamo quotazioni all'ingrosso di 1,50 €/kg, mentre per le pezzature II e III non scende al di sotto di 1,30 €/kg".

"Visto l'andazzo, da alcuni giorni i clienti hanno iniziato a programmare le forniture per il periodo natalizio, le quali partiranno da venerdì 3 dicembre per la prima ricorrenza dell'Immacolata. Di solito, durante le feste, gli ordinativi si triplicano e i prezzi tendono ad aumentare del 15-20%".

Per maggiori informazioni: 
FE.VI .Frutta
Via Bellini,10
75025 Policoro (MT)
(+39) 0835/902998
info@fevifrutta.it
fevi.trading@aziendemail.it
www.fevifrutta.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto