Una stagione che metterà alla prova i coltivatori e gli esportatori polacchi di frutta

L'export di mele polacche in Egitto prosegue più speditamente. Dopo un avvio lento, i commercianti si sono abituati al nuovo sistema messo in atto dal governo egiziano. Tuttavia, il fatto che la Bielorussia abbia bloccato l'importazione delle mele polacche potrebbe rappresentare una vera sfida per i coltivatori polacchi, dice un esportatore locale.

Secondo Mohamed Mawaran, amministratore delegato dell'azienda polacca d'esportazione Sarafruit, la stagione delle mele è in recupero: "La campagna sta procedendo bene. Stiamo già vendendo ai nostri clienti le prime varietà che abbiamo raccolto, fra quelle più popolari, come Gala e Golden. All'inizio, il commercio si è sviluppato molto lentamente, a causa del nuovo sistema messo in atto dal governo egiziano, ma ora che tutti si sono abituati, è tutto più semplice. I materiali di trasporto e di imballaggio sono decisamente aumentati rispetto alla scorsa stagione”.

La Sarafruit si concentra principalmente sul mercato egiziano e, secondo Marawan, finora non ci sono state differenze rispetto alle stagioni precedenti. Tuttavia, l'azienda sta investendo in un nuovo centro di selezione e confezionamento. "Al momento, la domanda in Egitto è agli stessi livelli dello stesso periodo degli anni precedenti. Noi della Sarafruit esportiamo ininterrottamente per tutta la stagione volumi costanti verso i nostri principali clienti, i cui ordinativi sono rimasti invariati negli ultimi quattro anni. Inviamo quindi gli stessi volumi agli stessi clienti. Stiamo investendo in un nuovo centro di selezione e confezionamento altamente tecnologico, per garantire che il prodotto finale sia una mela di alta qualità. Allo stesso tempo, nell'estate del 2022 pianteremo anche nuovi alberi”.

Considerato che la Bielorussia non importa più mele dalla Polonia per motivi politici, i coltivatori polacchi dovranno superare questo test per sopravvivere come aziende, spiega Marawan: "Questa stagione metterà alla prova produttori ed esportatori polacchi di mele e di frutta in generale, a causa delle tensioni politiche tra Bielorussia e Polonia. La Bielorussia è un grande mercato, per le mele polacche, e il nostro Paese ha pochi canali alternativi di vendita. Ad esempio, sono stato membro della Camera di commercio e ho fatto parte di molte delegazioni aziendali. La nostra missione era quella di aprire un nuovo mercato e quindi, insieme al Ministero dell’agricoltura e al Ministero degli affari esteri della Polonia abbiamo cercare di creare una "ambasciata polacca in Egitto" per il commercio di frutta e verdura. Oggi questo mercato è aperto alle mele polacche e i nostri prodotti sono esposti con la nostra bandiera. E' questo che ci manca, oggi, poiché la Polonia ha bisogno di fare una migliore promozione in altri Paesi. Ci sono ancora molti mercati interessanti da esplorare".

"Per le prossime settimane, penso che ci saranno dei cambiamenti nell'export di alcune varietà, poiché verranno trasportati grandi volumi prima di Natale. Il mercato dovrà essere stabile fino ad allora. Adesso è ancora un po' difficile, perché siamo ancora all'inizio della stagione. Ma, in seguito, non solo il mercato egiziano richiederà le mele polacche, ma anche altri paesi saranno interessati all'importazione di questi frutti, e i commercianti dovranno ‘giocarsi le loro carte’ entro la fine dell'anno", conclude Marawan.

Per maggiori informazioni:

Mohamed Marawan
Sarafruit
Tel: +48 537 935 155
Email: office@sarafruit.eu 
www.sarafruit.eu 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto