Pascual Prats, presidente dell'Associazione spagnola dei cachi

"Il commercio al dettaglio sta cominciando ad aumentare la pressione sui prezzi dei cachi"

La campagna dei cachi spagnoli sta procedendo. La stagione ha sperimentato un ritardo di 7-10 giorni rispetto all'anno scorso e i produttori hanno già commercializzato quasi il 25% della frutta.

Quasi il 40% del raccolto è andato perduto a causa dei danni causati da parassiti e fitopatie, come la cocciniglia cotonosa, e dalle grandinate, tra gli altri fattori. "Finora abbiamo venduto quasi il 20-25% in meno di frutta rispetto alla prima parte della scorsa stagione", ha dichiarato Pascual Prats, presidente dell'Associazione spagnola dei cachi.

Secondo Prats, i prezzi nella campagna sono stati buoni, finora, ma nell'ultima settimana le grandi catene di distribuzione hanno iniziato ad aumentare la loro pressione sui prezzi dei cachi.

"I prezzi non corrispondono alla limitata disponibilità di frutta di quest'anno. Dobbiamo ricordare che, quest'anno, i costi di produzione sono aumentati di 10-12 centesimi a causa dell'aumento dei prezzi dell'energia, del carburante e dei materiali di imballaggio, tra gli altri", ha dichiarato.

La maggior parte della raccolta sarà effettuata entro metà novembre. La produzione sarà immagazzinata in celle, il che permetterà di prolungare la stagione e regolare il mercato. Attualmente i produttori stanno già esportando il prodotto all'estero. Tuttavia, secondo Pascual Prats, "quest'anno ci sarà meno bisogno di esportare in mercati lontani, sia per la scarsa disponibilità del prodotto che per gli alti costi del trasporto marittimo, e per altri problemi logistici".

Per maggiori informazioni:

Pascual Prats
Asociación Española del Kaki
Calle Isabel la Católica, 6 - Pta. 9 y 10
46004 Valencia, España
Tel: (+34) 902 920 515
info@aekaki.es 
www.aekaki.es 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto