O.P. Agricola Campidanese

Crisi angurie e meloni: il commento di un operatore sardo

"L'eccesso di produzione, il clima non proprio estivo nelle zone ad alto consumo, le limitate richieste dall'estero, lo svilupparsi di nuovi ettari di coltivazione concorrente nell'est Europa; sono questi i fattori che hanno causato l'attuale crisi delle angurie e dei meloni, con il crollo dei prezzi e ricorrenti e durature campagne promozionali presso molte catene della Gdo". Così esordisce Salvatore Lotta, direttore commerciale dell'O.P. Agricola Campidanese,  aggiungendo: "Tutto ciò che abbiamo fatto da maggio alla fine di luglio è svanito con l'arrivo di agosto, periodo in cui questi prodotti tipicamente estivi dovrebbero vendersi in un battibaleno. Invece, non è andato come previsto: il crollo delle vendite è stato significativo".

"Anche realtà strutturate come la nostra hanno sofferto e continuano a farlo. Siamo abituati a lavorare e commercializzare dalle 300 alle 500 tonnellate al giorno di merce, volumi che, però, non siamo riusciti a mantenere costanti, in quest'ultimo mese. Quando sui bancali ortofrutticoli troviamo 5-6 tipologie di angurie e altrettante di meloni, oltre a confondere il consumatore, si rischia anche di penalizzare il prodotto di qualità, specie poi se viene venduto a prezzi al di sotto dei costi di produzione, mentre dobbiamo vedercela con i rincari delle materie prime".

"La situazione commerciale per angurie e meloni non cambia, a prescindere dalle varietà. I clienti europei, in particolare quelli olandesi, tedeschi e svizzeri, hanno già ridotto gli ordinativi, e la situazione è simile anche sui mercati italiani. Si rischia di far rimanere invenduta la merce, specie se l'andamento climatico continuerà a far registrare temperature al di sotto della media stagionale in molti Paesi/regioni".

"Come Organizzazione di Produttori - conclude Lotta - dovremmo terminare con le angurie tra circa 15 giorni, mentre con i meloni retati pensiamo di proseguire fino alla fine di settembre e addirittura andare avanti fino alla seconda decade di ottobre con le varietà Piel de Sapo (Majores e Corallo). E' necessaria, però, una sterzata delle vendite. La qualità dei prodotti è ottima, ma abbiamo bisogno che la merce esca dagli stabilimenti ogni giorno con gli stessi volumi".

L'O.P. Agricola Campidanese sarà presente a Macfrut 2021 allo stand 115, padiglione D5.

Per maggiori informazioni:
Agricola Campidanese
Via Doria, 5
09098 Terralba (OR)
(+39) 0783 022959
info@agricolacampidanese.it
lortodieleonora.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto