Spagna

Dal 5 al 10 per cento di asparagi verdi in piu' a Granada

La stagione degli asparagi è di nuovo in pieno corso nella provincia spagnola di Granada. La Cooperativas Agro-alimentarias de Granada sostiene quindici organizzazioni di produttori con un totale di oltre 5.600 coltivatori di asparagi e 7.200 ettari. Durante la stagione di raccolta a Granada il settore genera più di 18.000 posti di lavoro diretti e indiretti.

Di tutte le province spagnole, Granada vanta la più alta produzione di asparagi. Quest'anno la raccolta è cominciata all'inizio di marzo e la resa finora è leggermente più bassa di quella della scorsa stagione a causa degli improvvisi cambiamenti di temperatura delle ultime settimane. Nei lotti i coltivatori organizzano il raccolto, mentre le cooperative si occupano della lavorazione e del confezionamento. "Ci aspettiamo una stagione degli asparagi di buona qualità e un aumento dell'offerta tra il 5 e il 10%", dice Antonio Zamora, rappresentante del dipartimento degli asparagi verdi all'interno delle Cooperativas Agro-alimentarias de Granada e presidente dell'associazione di coltivatori Centro Sur, di Huétor Tájar.

A Granada durante i quattro mesi della stagione si raccolgono circa 33.000 ton di asparagi verdi (dati del 2020), che rappresentano il 67% della produzione in Andalusia e più della metà del raccolto totale in Spagna. L'80% viene esportato in un gran numero di Paesi Ue, con i volumi maggiori diretti in Germania, Svizzera e Francia. Il consumo è in ripresa anche in Spagna, anche se l'anno scorso c'è stato un notevole calo dovuto alla chiusura del canale della ristorazione a causa della pandemia.

Grazie alla qualità dell'acqua, alle fertili pianure nel centro della provincia, alla professionalità dei coltivatori e all'organizzazione in cooperative, si porta sul mercato un prodotto che si distingue senza sforzo: qualità superiore, sapore deciso, consistenza piacevole e freschezza ottimale. Con le nuove varietà, le coltivazioni biologiche e le prove di coltivazione in serra con lo scopo di aumentare le rese, le cooperative puntano anche sull'innovazione. I metodi in rispetto dell'ambiente prevalgono in tutto il processo di produzione, dalla coltivazione nei campi alla lavorazione nei centri di confezionamento, garantendo anche la tracciabilità di questo asparago verde molto salutare.

Insieme ai suoi membri, la cooperativa di Granada si sta impegnando a migliorare la competitività di questo ortaggio. "Per affrontare la crescente concorrenza dei Paesi terzi, la creazione di un'associazione interprofessionale dell'asparago verde a livello nazionale può aiutarci a diventare più competitivi e a rafforzare la commercializzazione di questo prodotto di qualità", conclude Antonio Zamora, riferendosi al progetto interprofessionale già sostenuto dai coltivatori e dalle organizzazioni rappresentative del settore in Andalusia e in altre regioni come Castiglia-La Mancia ed Estremadura.

Per maggiori informazioni:
Cooperativas Agro-alimentarias
www.faecagranada.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto