Leonard Droomer

Dreemfruit raccoglie le prime pesche piatte di una stagione tardiva

La stagione delle drupacee è iniziata con circa dieci giorni di ritardo, presso la Dreemfruit: un'attesa frustrante, osserva Leonard Droomer, coltivatore di drupacee della valle del fiume Breede (Sudafrica) ma, visti i risultati, ne è valsa la pena, perché si prevedono volumi importanti e una buona qualità per le pesche e le nettarine di quest'anno.

Il loro obiettivo principale è la vendita al dettaglio locale (PicknPay e Freshmark) e nella catena Marks & Spencer, tramite Delecta, nel Regno Unito.

Nei prossimi giorni, le loro prime pesche piatte saranno aviotrasportate alla Marks & Spencer: una categoria di nicchia nella quale l'azienda vorrebbe espandersi, ma i loro trial finora hanno prodotto solo due varietà con un potenziale commerciale.

I test continuano e, non appena identificheranno un'altra cultivar vincente di pesca piatta, amplieranno le loro piantagioni.

"Le pesche piatte sono le drupacee più difficili da coltivare", osserva Leonard.

"Richiedono una speciale attività di potatura, ma la domanda è buona. Hanno un sovrapprezzo per chilogrammo ma, poiché la produzione è piuttosto bassa, i ricavi per ettaro non sono in realtà molto più alti di quelli delle nettarine".

La raccolta delle nettarine va dalla settimana 46 a quella 4 o 5 dell'anno successivo. Le nettarine più precoci sono destinate al mercato locale, dove si riscontra una buona domanda, ma c'è una sensibilità al prezzo da parte dei consumatori.

Leonard ha visto centinaia di varietà sperimentate dall’azienda.

Al momento, il frutto più interessante è la Boreal, una nuova varietà di nettarina a polpa bianca della PSB Producción Vegetal (in foto). E' stata rilasciata due anni fa e, in Sudafrica, ne è già stata piantata un'area di 120 ettari.

"Sapore, calibri e colore la collocano a un livello diverso rispetto alle altre nettarine a polpa bianca", dice Leonard. "Non vediamo l'ora di raccogliere i primi frutti tra qualche anno".

Sperimentazione indipendente della Provar
La Dreemfruit ha uno dei dieci siti di valutazione indipendenti della Provar-Hortgro che, dice Leonard, è molto interessante per l'industria e per la specifica area di coltivazione.

Si prevede che il primo frutto di questo sito possa essere valutato la prossima stagione, e fornirà al settore una valutazione imparziale delle diverse cultivar.

A sinistra: varietà Boreal; a destra: una pesca piatta (foto fornite dalla Dreemfruit)

"Questi siti di valutazione indipendenti stanno diventando sempre più importanti, perché i microclimi stanno cambiando e gli agricoltori vogliono essere sicuri di piantare cultivar idonee", dice Leonard.

Hanno rimosso tutte le loro susine, poiché l'allegagione è stata scarsa, con l'idea di evitare i frutti che necessitavano di un'impollinazione incrociata. Il prossimo anno, pianteranno il loro primo lotto di Tango, lanciandosi anche nella coltivazione dei soft citrus.

L'azienda agricola di 70 ettari, tra Worcester e Ceres, produce anche uva da vino.

Per maggiori informazioni:
Leonard Droomer
Dreemfruit
Tel: +27 82 774 6841
Email: leonard.droomer@dreemfruit.com https://www.facebook.com/dreemfruit/


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto