In Emilia Romagna produzione in calo a causa delle gelate

Cachi pronti per la commercializzazione

Sta per iniziare la commercializzazione dei cachi del Gruppo Alegra: sia il Loto di Romagna a polpa morbida, sia il Rojo Brillante a polpa soda. I canali di vendita sono quelli consolidati: la Gdo, i mercati all'ingrosso e il circuito del dettaglio specializzato.

"Il conferimento nei nostri magazzini è in pieno svolgimento - spiega Enrico Bucchi, responsabile commerciale Italia di Alegra - Trascorsi i tempi tecnici per la detannizzazione dei frutti, i nostri cachi saranno a disposizione dei consumatori nei diversi punti vendita in Italia e all'estero. Dal punto di vista delle quantità, la campagna 2020 sconta gli effetti delle gelate primaverili, che hanno compromesso parte della produzione; a ciò si aggiunge la normale cascola dei frutti che caratterizza il mese di settembre. Le stime preliminari si attestano su circa 2.000 tonnellate di Rojo Brillante e 3.000 tonnellate di Loto di Romagna".

"Per quanto riguarda il caco tipo a polpa morbida - precisa Bucchi - circa il 90% del prodotto è destinato al consumo domestico: il 10% rimanente raggiungerà in particolare Svizzera e Austria, dove è molto apprezzato soprattutto da consumatori adulti e, in parte, legati alle proprie origini italiane. Soltanto il 50% del Rojo Brillante, invece, sarà distribuito sul mercato nazionale: circa la metà dei frutti raccolti sarà destinata ai nostri clienti in Europa".

La maggior parte del prodotto è di provenienza emiliano-romagnola ma, negli ultimi anni, le aziende del Gruppo Alegra hanno scelto di puntare anche su altre zone di produzione: "L'Emilia-Romagna - aggiunge Bucchi - è tradizionalmente legata alla coltivazione del caco tipo, mentre la nostra scelta di investire per favorire la produzione in Calabria del Rojo Brillante rappresenta una precisa strategia: in questo modo possiamo ampliare fino a gennaio inoltrato la finestra di commercializzazione che, diversamente, si fermerebbe a dicembre. In questo modo potremo sovrapporci al calendario spagnolo e garantire la fornitura ai nostri clienti, affinché non siano costretti a rivolgersi a fornitori iberici per la chiusura della campagna".

A ciò si somma la totale copertura dei segmenti commerciali garantita dalle aziende che costituiscono il Gruppo Alegra, in risposta alle diverse esigenze: prodotto convenzionale, biologico, linee premium.

A Valfrutta Fresco è affidato il compito di commercializzare e valorizzare proprio queste ultime: "I nostri cachi - esordisce il direttore generale dell'azienda, Stefano Soli - saranno presenti in tutto il territorio nazionale e all'estero nelle principali catene della GDO: per la varietà a polpa tenera proponiamo una confezione da due frutti, a peso imposto da 500 grammi".

"Da quest'anno il pack sarà caratterizzato da una nuova etichetta che, insieme al marchio Valfrutta Fresco, esalterà l'origine emiliano-romagnola dei nostri prodotti. Nei mercati all'ingrosso, invece, saremo presenti con il classico vassoio a tre frutti, destinato principalmente ai negozi al dettaglio. Per quanto riguarda il Rojo Brillante, poi, oltre al packaging da due frutti a peso imposto, presenteremo anche il prodotto sfuso monostrato identificato dal bollino Valfrutta Persimmon, garanzia di qualità premium e italianità".

Il segmento biologico, infine, sarà gestito da Brio, business unit specializzata nella produzione e commercializzazione delle referenze bio: "Selezioniamo i cachi migliori nelle nostre aziende in Calabria, Emilia-Romagna e Veneto - conclude Mauro Laghi, responsabile commerciale dell'azienda - Porteremo sugli scaffali i cachi biologici Brio, come referenze di private label e il Rojo Brillante a marchio Alce Nero che sarà proposto in un pack plastic-free 100% riciclabile: la confezione, composta da una vaschetta con maniglie, accoglierà due frutti dal peso complessivo di 600 grammi".

Alegra
Via G Galilei 5,
48018 Faenza (RA) - Italy
Tel.: +39 0546624401
Web: www.alegrait.com


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto