Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di William Trapon (Trapon Champignons)

La crescita dei porcini e' stata davvero sorprendente quest'anno

"Le prime settimane di settembre sono state molto secche e calde. Tali condizioni meteo non sono proprio quelle perfette per i funghi porcini. Sorprendentemente, in Francia la produzione è stata abbondante. In realtà è stato difficile venderli, perché le temperature erano troppo elevate per il consumo". A dichiararlo è William Trapon, direttore della Trapon Champignons, parlando di una stagione molto atipica per i porcini.

Oggi la situazione si è completamente ribaltata. "Da circa due settimane abbiamo le condizioni meteo perfette per la crescita dei di questi funghi. Ha iniziato a piovere e le temperature sono scese intorno ai 10 °C. Tuttavia, non abbiamo abbastanza funghi, e non riusciamo a capire il perché. Oltre a questo, il mercato è stabile. Le temperature sono perfette per il consumo e la domanda è alta".

William aggiunge che questo non è un problema solo della Francia. "C'è una carenza mondiale di porcini. Stiamo ricevendo richieste da molte nazioni che solitamente hanno una loro produzione, come i Paesi balcanici".

Nonostante la carenza di funghi porcini, William è abbastanza ottimista per le altre varietà di funghi selvatici, come i finferli. "Ora che il clima è perfetto per la crescita dei funghi, i volumi di altri prodotti autunnali stanno iniziando ad aumentare".

Impatto del coronavirus
A marzo e aprile scorso, la crisi sanitaria ha avuto un grave impatto sul mercato dei funghi selvatici, con la chiusura dei ristoranti. "L'80% dei nostri prodotti normalmente va ai ristoranti. Abbiamo dovuto fermare completamente la stagione delle spugnole fresche selvatiche. Per quanto riguarda l'approvvigionamento, è stato molto complicato importare funghi perché anche il traffico aereo è stato bloccato. D'altra parte, il mese di marzo rappresenta solo una minima parte delle nostre entrate. Gli ultimi quattro mesi dell'anno sono i più importanti in termini di vendite. Un altro lockdown alla fine dell'anno potrebbe essere molto più catastrofico".

L'incoraggiamento del governo francese a favorire la produzione locale ha avuto un impatto sia positivo che negativo per la Trapon Champignons. "Da un lato, in primavera le vendite dei nostri prodotti francesi come mirtilli selvatici e finferli gialli, sono andate abbastanza bene, dall'altro si sono venduti molti meno finferli gialli importati".

L'incertezza rimane alta nei prossimi mesi. "Se ci dovesse essere un altro lockdown nazionale o regionale, sarà impossibile andare a raccogliere funghi selvatici nei boschi. Senza funghi selvatici avremo una carenza di prodotto. C'è anche molta incertezza riguardo al mercato europeo e al mercato asiatico, una situazione abbastanza insolita".

Per maggiori informazioni
Trapon Champignons
Tel.: +33 (0)4 73 82 20 08
Email: trapon.champignons@orange.fr  
Web: www.traponchampignons.fr


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto