Il Colle dei Mirtilli e la sua 'coltivazione morale'

Fare agricoltura con filosofia

Nonostante l'enorme potenziale offerto dalla Calabria, fare impresa nella regione non è così facile. Lo sanno bene la giovane imprenditrice calabrese Erika Manfredi (nella foto sotto) e la sua famiglia, al primo anno di produzione commerciale di due varietà di mirtillo gigante americano: la Duke, che matura a giugno, e la Berkeley, che matura a luglio.

Una coltivazione di alta qualità del piccolo frutto, condotta nel rigoroso rispetto del frutto, della natura, del suolo e del consumatore. Una "coltivazione morale", insomma, come la definisce Manfredi. Piccoli frutti che, dalla Calabria, arrivano in diverse parti d'Italia, oltre che essere commercializzati per vendita diretta. E le novità in arrivo riguardano il prodotto trasformato: dopo un periodo di formazione in Piemonte, presso la Durfo Academy, ora si guarda alla realizzazione di un laboratorio e di uno spaccio aziendale in proprio.

Stiamo parlando dell'azienda agricola Il Colle dei Mirtilli, situata ai piedi della Crista d'Acri, in provincia di Cosenza, un incantevole macchia verde che si estende su una superficie di 6 ettari, 2 dei quali dedicati a mirtilli, a un'altitudine di 850 metri sopra il livello del mare.

La scelta di Manfredi di dedicarsi all'agricoltura non è stata immediata: dopo il liceo, si è dedicata agli studi umanistici, iscrivendosi alla facoltà di Filosofia e Storia presso l'Università della Calabria. Ottenuta la laurea triennale in "filosofia e scienze umane", improntata sulla figura di Aristotele, ha proseguito con la laurea magistrale in scienze filosofiche.

E' nel 2012 che la famiglia dell'imprenditrice inizia a coltivare le prime piantine di Vaccinium Corymbosum, puntando quindi sulla coltivazione di piccoli frutti. "Ma non un mirtillo qualsiasi, bensì quello gigante americano che, in base a ricerche effettuate, risulta essere ricco di proprietà nutritive", spiega Erika Manfredi, la quale conclusi i suoi studi decide di restare nella sua Calabria.

Fa tesoro della locuzione oraziana "carpe diem" e decide di accettare la sfida di valorizzare il territorio in cui è nata e dimostrare che la sua terra può dare tanto.

Oggi l'imprenditrice, supportata dalla sua famiglia, è fiera della scelta fatta e conduce l'azienda con passione, cercando costantemente di unire il sapere storico-filosofico, mai abbandonato nel corso degli anni, con la produzione agricola.

"Mi ha particolarmente colpito un testo di Herbert Marcuse, L'uomo a una dimensione, che evidenzia come oggi l'uomo viva in maniera oppressa: è la società che lo guida, che gli impone cosa consumare e lo fa tramite un'unica dimensione – racconta Manfredi – Attraverso le visite in azienda, cerchiamo di far riavvicinare l'uomo alla natura, allo scopo di fargli riscoprire e apprezzare la bellezza naturale, allontanandolo dall'oppressione della vita quotidiana, perché possa riappropriarsi del lusso della contemplazione naturale, ormai lasciata da parte nella frenesia della quotidianità".

Un'idea, quest'ultima, che nasce dall'analisi di un altro testo, quello del filosofo americano H. D. Thoureau, Il mirtillo o l'importanza delle piccole cose dove, oltre ad analizzare la pianta, l'autore si sofferma sulla centralità del vivere a contatto con la natura.


L'areale di coltivazione dei mirtilli è circondato da alberi di pino silano, che formano una gigantesca siepe, utile a proteggere le piante da freddo e gelo.

Oltre alle varietà Duke e Berkeley, Il Colle dei Mirtilli ha intenzione di ampliare la gamma con una cultivar tardiva. "Dovevamo prima testare l'accoglienza del prodotto sul mercato e, considerati i riscontri positivi, partiremo anche con una varietà tardiva. Essendo al primo anno di produzione commerciale, non abbiamo registrato grandi quantitativi di prodotto e, pur avendo ricevuto richiesta da diverse parti d'Italia, la vendita è avvenuta principalmente a livello locale", conclude l'imprenditrice. 

I mirtilli vengono confezionati direttamente in campo, in contenitori in plastica da 250 grammi.

Contatti
Erika Manfredi
Il Colle dei Mirtilli
Contrada Gioia, 106/B
87041 Acri (Cosenza)
Tel.: +39 392 422 3064
Email: info.ilcolledeimirtilli@gmail.com
Facebook: ilcolledeimirtilli


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto