Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A livello globale in crescita le esportazioni di materiali serricoli

Export inferiore, ma prezzi piu' elevati per le orticole in serra olandesi

Nel 2019 i Paesi Bassi hanno raggiunto il valore d'esportazione più elevato che mai per le orticole coltivate in serra e in campo aperto: 7,3 miliardi di euro, quasi l'11% in più rispetto al 2018.

L'export totale delle merci agricole e orticole è stimato a 94,5 miliardi di euro, vale a dire il 4,6% in più rispetto al 2018. Lo hanno riportato Wageningen Economic Research (WUR) e Statistics Netherlands (CBS) basandosi sullo studio congiunto commissionato dal ministero dell'agricoltura, ambiente e qualità alimentare (LNV).

L'export di peperoni e pomodori raggiunge il picco
Pomodori, peperoni e cetrioli sono i principali ortaggi esportati. Il valore d'esportazione di pomodori e peperoni è aumentato rispettivamente del 7% e 10%. Ciò grazie al prezzo più elevato e a una resa inferiore.

Anche il valore d'esportazione delle cipolle ha mostrato un netto incremento. Mentre quello dei cetrioli è diminuito di quasi il 10% rispetto all'annata particolarmente buona del 2018, quando si registrarono prezzi elevati.

L'export in Belgio mostra un notevole aumento
Nel 2019 le tre destinazioni di esportazione principali per il volume totale delle verdure olandesi sono state Germania (32%), Regno Unito (12%) e Belgio (12%). L'export verso i suddetti Paesi è aumentato, soprattutto verso il Belgio.

Nonostante l'incremento, l'export totale in Belgio ammonta ad appena un terzo di quello inviato in Germania. Il valore di esportazione in Belgio è aumentato principalmente a causa di un valore d'esportazione più elevato per le patate fresche, che sono comprese in questo gruppo di prodotti.

Dell'export totale, l'83% (6,2 miliardi di euro) viene venduto in Europa. Del totale di verdure esportate, l'83% è stato prodotto nei Paesi Bassi. La quota delle merci di produzione olandese comprese nelle esportazioni in Germania è stata più elevata (86%).

Il valore d'importazione aumenta del 13%
Il valore d'importazione delle orticole è stato di 2,7 miliardi di euro nel 2019, un incremento di quasi il 13% rispetto al 2018. La Spagna resta il paese d'origine più importante (24%). Altre importanti fonti sono Belgio (18%), Germania (15%) e Francia (7%). Da queste tre nazioni l'import ha registrato un aumento.

Il valore d'importazione per un'ampia gamma di prodotti provenienti dalla Spagna è risultato più alto. Tra questi prodotti troviamo cipolle, lattuga e alcuni tipi di cavolo. L'import di pomodori, patate e prodotti a base di patate dal Belgio ha mostrato un aumento. Inoltre, dalla Germania è stato importato un numero maggiore di patate.

Oltre all'export di frutta e verdura fresca, l'attenzione è rivolta anche ai risultati in floricoltura, conoscenza, materie prime e costruzione di serre. Alcuni punti chiave dal rapporto:

  • il 57% delle sementi di ortaggi viene inviato a Paesi esterni all'UE. Rispetto ad altri gruppi di prodotti, di nota è l'export relativamente limitato di "appena" il 5-7% delle esportazioni in Germania;
  • l'export dei materiali serricoli è stimato a 1,4 miliardi di euro per il 2019. Un risultato paragonabile a quello del 2016. Nel 2017 e 2018 era stato più basso, con solo il 52% delle esportazioni diretto nei Paesi europei. Nel 2010 tale percentuale era arrivata al 73%.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto