Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Indian Grape Forum 2019

Esportatori indiani alla ricerca di nuove opportunita' sul mercato europeo

La prima edizione dell'Indian Grape Forum 2019, organizzato da Media Today Group, è stato un successo e ha attirato oltre 200 delegati provenienti da tutto il Paese, tra agricoltori e industriali, imprenditori e politici. Le discussioni si sono incentrate sulla coltivazione e commercializzazione dell’intera gamma di uva da tavola e hanno affrontato questioni quali l'introduzione di nuove varietà, l'espansione delle esportazioni, i nuovi mercati, le vendite online e altre ancora. Il forum ha anche offerto grandi opportunità per creare reti e promuovere affari.

Il Forum ha preso atto delle forti piogge che da ottobre hanno colpito la regione indiana di Maharashtra, danneggiando frutticoltori e commercianti. Le piogge incessanti hanno causato danni diffusi alle colture orticole di elevato valore come uva da tavola, melagrane e verdure, e gli agricoltori hanno dovuto affrontare diverse sfide per mantenere la qualità dei prodotti e rispettare gli impegni commerciali nei diversi mercati esteri.

Durante il dibattito, i relatori hanno affermato che la produzione di uva da tavola in India dovrebbe diminuire di almeno 100.000 tonnellate, poiché le piogge tardive hanno ritardato la raccolta. Nonostante le scorte ridotte, si prevede che le esportazioni raggiungano il volume record di 205.000 tonnellate, in conseguenza della forte domanda proveniente da Unione europea e Russia.

"Le uve da tavola indiane raggiungono oltre sessanta nazioni. Sono la domanda del mercato e le preferenze dei consumatori a decidere la fornitura di particolari tipi di uva sul mercato. Pertanto, le informazioni di mercato sono diventate uno strumento molto importante per sostenere l'offerta di uva da tavola sul mercato estero", ha affermato Jagannath Khapre, presidente dell'Associazione degli esportatori indiani di uva da tavola.

Considerando le recenti condizioni meteo, Khapre ha dichiarato: "L'export di uva da tavola in Bangladesh e in Medio Oriente, che inizia a novembre, subirà un ritardo di circa un mese. Anche le esportazioni verso l'Europa potrebbero risultare inferiori rispetto all'anno precedente".

Moderata da S. Jafar Navqi, la sessione tecnica ha visto la partecipazione di Nitin Ingale, Origin Fruit Direct BV, Paesi Bassi; Anand Sejwal, presidente Associazione degli esportatori di frutta e verdura fresca (VAFA) e Amit Kalya, direttore di Kalya Exports i quali hanno descritto lo scenario del mercato delle esportazioni.

I partecipanti a questa sessione hanno preso atto del fatto che l'India, all'aumentare del livello di reddito, sta diventando un mercato sempre più attraente per i produttori europei di frutta e verdura, mentre anche gli esportatori indiani stanno cercando delle nuove opportunità sul mercato europeo. Nitin Ingale ha previsto un'attenzione sempre crescente, da parte degli esportatori europei, verso il mercato indiano.

Inoltre, durante la sessione tecnica, si è ipotizzata la possibilità da parte dell'India di esportare uva da tavola nella Federazione Russa e in Ucraina. L'India ha esportato anche in Malesia, Singapore, Thailandia, Indonesia e Vietnam.

Inoltre, grazie agli accordi di libero scambio con Thailandia e Singapore, è probabile che le esportazioni indiane di uva da tavola registrino un'accelerazione. L'India deve studiare un'adeguata strategia di marketing e una campagna aggressiva per promuoversi in questi mercati.

Per maggiori informazioni:  
Indian Grape Forum
Tel: +91-11-29535593
Email: indiangrapeforum@gmail.com  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto