Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Reginald Jordens (Vita World) intravede delle opportunita' nel mercato tedesco

L'industria greca del fresco deve reinventarsi dopo l'embargo russo

Per l'industria greca del fresco, l’embargo russo introdotto alcuni anni fa ha costituito una grande delusione: per anni, infatti, la Russia è stata tra i principali importatori di prodotti freschi greci. L'esplorazione di nuovi mercati è dunque la parola d’ordine e sono già stati fatti i primi passi nel commercio in Europa occidentale. I tassi di crescita attuali delle esportazioni prevedono un futuro di successo: la domanda di prodotti greci sta crescendo, tra gli altri, in Germania, Francia, Scandinavia e Medio Oriente, afferma Reginald Jordens, amministratore delegato della società olandese Vita World.

Attualmente sono disponibili uve greche di tutte le varietà.

"Nelle cooperative di produttori greci vedo la volontà di rivolgersi a nuovi mercati", ha affermato l'esperto rivenditore. Esattamente un anno fa, Vita World lavorava soprattutto con i principali fornitori dell'intero assortimento di frutta greca (prevalentemente agrumi, drupacee, kiwi, meloni, melagrane e uva). Attualmente, l'azienda si è conquistata alcuni canali di vendita nel commercio al dettaglio polacco e dell'Europa orientale. "Al momento, stiamo avviando rapporti commerciali con gli acquirenti al dettaglio tedeschi e britannici", afferma Jordens.

Melagrane greche

Innovazione graduale
La vendita di volumi maggiori nel commercio al dettaglio di prodotti alimentari nell'Europa occidentale richiede un approccio completamente diverso, rispetto all'Europa orientale e alla Russia. Le condizioni relative alla gestione della qualità, all'imballaggio, ecc. sono particolarmente stringenti.

Inoltre, Jordens rileva un graduale cambiamento strutturale tra i suoi fornitori greci. "Sono pronti alle novità, ma abbiamo difficoltà a pensare a un loro reale rinnovamento. Inoltre, anche l'industria dell'imballaggio e altri fornitori devono partecipare a questo cambiamento. Quest'anno, tuttavia, abbiamo già caricato grandi quantità di drupacee in casse, invece che in bancali di legno. Quindi possiamo già parlare di innovazione".

Agrumi greci

Si sta anche investendo nel futuro: "Per quanto riguarda gli agrumi, la Spagna è molto più avanti della Grecia. Nel caso dell'uva da tavola, tuttavia, i Greci stanno già provando nuove varietà, principalmente le Arra. Non si deve dimenticare, tuttavia, che la struttura cooperativa greca è in gran parte costituita da piccoli produttori tradizionali, con una superficie di pochi ettari. Tale struttura non è affatto paragonabile con quella di altri importanti Paesi produttori europei".

Progetti d'oltremare
Vita World non solo fornisce frutta greca a rivenditori, grossisti e trasformatori europei, ma anche prodotti olandesi in Grecia. Al momento, la giovane azienda sta rapidamente espandendo la sua rete d'oltremare per fornire maggiori volumi di banane, meloni e ananas ai clienti, nel prossimo futuro. "Nella passata campagna, abbiamo consegnato meloni dal Costa Rica e lo faremo di nuovo nella prossima stagione. Inoltre, forniamo tutto l'anno lo zenzero, tramite un nostro partner commerciale cinese".

Drupacee dalla Grecia

Sebbene Jordens si sia prefissato l'obiettivo di espandere gradualmente la propria azienda nei prossimi anni, l'attenzione sarà rivolta soprattutto alla Grecia e ai prodotti d'oltremare. "Per quanto riguarda gli acquirenti, ci sono opportunità di crescita. La Scandinavia e la Francia sono un territorio quasi nuovo, per noi. Inoltre, stiamo anche cercando di trovare una base nei Paesi D-A-CH", conferma l'importatore, che ha sede nelle immediate vicinanze del confine tedesco-olandese. "Non solo, abbiamo anche i primi contatti a Dubai e in Medio Oriente. Secondo me, anche questi sono mercati in crescita".

Per maggiori informazioni:
Vita World BV
GF: Reginald Jordens
Catsstraat 36
7471XR Goor
0031618126248
vita-world@mail.com 
www.vita-world.nl  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto