Il Cile si consolida come principale fornitore di frutta fresca in Cina

Secondo le informazioni pubblicate dalle dogane cinesi, il Cile è stato il principale fornitore di frutta fresca alla Cina per l'anno 2018 in termini di valore, superando altri paesi come Thailandia, Filippine, Vietnam, Nuova Zelanda, Australia, Stati Uniti, Sudafrica e Perù, tra gli altri.

Le informazioni evidenziano che le importazioni totali cinesi di frutta nel 2018 hanno raggiunto un totale di $ 6.944.519.019 (€ 6.143.815.976), una cifra guidata dal Cile con ben $ 1.682.382.182 (€ 1.488.403.516).

Ronald Bown, Presidente dell'associazione degli esportatori cileni ASOEX ha commentato: "Consolidare, per il secondo anno consecutivo, la posizione del Cile come principale esportatore di frutta fresca in Cina ci riempie di orgoglio, riflette gli sforzi fatti dall'industria cilena della frutta per fornire ai consumatori cinesi prodotti di qualità; così come il serio e un costante lavoro pubblico-privato che è stato svolto per anni al fine di migliorare le condizioni di reddito del settore frutticolo cileno, per quanto riguarda questioni associate all'accesso di nuovi prodotti, alle questioni doganali e alle promozioni che incoraggiano i consumi".

"Insieme alle nostre autorità, stiamo concentrando i nostri sforzi per ottenere l'accesso al mercato cinese per altri nostri prodotti. Stiamo lavorando per concludere le negoziazioni riguardanti le pere e avviare le trattative tecniche per l'ingresso degli agrumi. Abbiamo spedito migliaia di tonnellate di frutta fresca in Cina nella stagione 2017/18, il 66% in più rispetto alla scorsa stagione".

Durante la stagione 2017/18, il Cile ha esportato in Cina 385.516 tonnellate di frutta fresca, il 66,46% in più rispetto all'annata 2016/17. Le esportazioni sono state guidate dalle ciliegie, con una quota del 41,4% delle spedizioni totali di frutta cilena verso la Cina, uva da tavola (30,8% del totale), susine (10,7%), nettarine (4,3%), kiwi (4,2%), avocado ( 3,2%), mele (2,9%) e mirtilli (2,5%).

Altre origini
Secondo le informazioni fornite dalla dogana cinese, la Thailandia è il secondo maggiore fornitore di frutta fresca alla Cina con $ 661.643.451 (€ 585.355.961). Seguono le Filippine con $ 731.458.726 (€ 647.12.1.535) e il Vietnam con $ 719.352.519 (€ 636.411.174), che forniscono principalmente frutti tropicali al gigante asiatico.

L'elenco comprende anche Nuova Zelanda con $ 441.968.952 (€ 391.009.932), Australia con $ 329.877.390 (€ 291.842.527), Stati Uniti con $ 269.308.923 (€ 238.257.604), Sudafrica con $ 232.193.540 (€ 205.421.625), Perù con $ 225.011.980 (€ 199.068.099) ed Ecuador con $ 149.792.872 (€ 132.521.754).

Fonte: SimFRUIT


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto