Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La Romania bombarda le nuvole di grandine con dei missili

L'Organizzazione dei frutticoltori olandesi (NFO) ha riportato che la tecnica utilizzata per il controllo della grandine non è nuova e forse neanche molto salutare, ma da agosto di quest'anno la Romania possiede 60 piattaforme di lancio missili allo ioduro d'argento, con i quali si possono bombardare le potenziali nuvole di grandine.

Sul sito web Agroberichtenbuitenland.nl si può trovare uno speciale su questo argomento. In questo modo, il paese spera di proteggere contro la grandine il 6% circa della superficie agricola totale. L'efficacia del metodo non è ancora stata determinata in maniera definitiva. In Russia e Cina questa tecnica è già conosciuta da tempo, ma non sempre con i risultati migliori.

"Inseminazione delle nuvole"
Già dal 2000 la Romania lavora a un metodo efficace per proteggere le colture. Il metodo più utilizzato è la cosiddetta "inseminazione delle nuvole". Il metodo consiste nella diffusione di sostanze chimiche specifiche nelle formazioni nuvolose con l'obiettivo di cambiare i processi di precipitazione o la formazione della grandine all'interno della nuvola. Le sostanze chimiche più usate sono lo ioduro d'argento e lo ioduro di potassio.

Sono 50 i paesi in tutto il mondo che hanno un programma per l'inseminazione delle nuvole con l'obiettivo di eliminare la grandine o aumentare le precipitazioni. L'inseminazione delle nuvole è una tecnica controversa, in quanto sarebbe molto inquinante. L'argento come metallo non è pericoloso, ma come composto la sua tossicità è paragonabile a quella di un composto di piombo.

Lanciati 927 missili
La Romania lancia soprattutto missili carichi di ioduro d'argento. Nel 2017, in Romania c'erano 34 piattaforme di lancio operative che coprivano un'area di 500mila ettari di terre agricole. Nella stagione delle precipitazioni, tra aprile e settembre del 2017, le piattaforme hanno lanciato 927 missili.

Dopo un investimento di 20 milioni di euro in 26 nuovi sistemi a partire da agosto 2018, sono 60 le piattaforme di lancio operative che coprono una superficie di 870mila ettari di colture. Ciò rappresenta il 6% dei 14,6 milioni di ettari totali. Il governo romeno ha in programma di ampliare la rete di eliminazione della grandine a 200 postazioni di lancio entro il 2022, che garantirebbero la copertura su una superficie di 8,4 milioni di ettari di colture, ovvero il 57% della superficie agricola totale.

Il programma è di responsabilità del locale ministero all'agricoltura, attraverso le autorità per la gestione del sistema nazionale di eliminazione della grandine e per l'aumento delle precipitazioni. L'efficienza dichiarata del sistema è di 1 su 14. Ciò significa che, per ogni milione di euro investito nel sistema, viene evitato un risarcimento danni di 14 milioni di euro.

Fonte: NFO


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018