Per il segmento convenience

Linea speciale di meloni per soddisfare la richiesta dei retailer

Total Produce si sta concentrando sempre di più su alcuni elementi chiave. "Ci specializziamo in prodotti o gruppi di prodotti. In questo modo possiamo offrire ai nostri clienti un servizio dal valore aggiunto. I meloni sono uno dei nostri prodotti con valore aggiunto, che importiamo da oltre 20 anni, ormai. Siamo diventati dei veri specialisti e siamo in costante ricerca di nuove varietà". A sostenerlo è Saskia Polak.

Esempi palesi di ciò sono il Dino, comunemente chiamato snowball-melon (melone palla di neve) e il Mini (il Lynx, un vero e proprio micro melone, unico nel suo genere). "Tuttavia, sullo sfondo stiamo lavorando sodo su tutte le varietà esistenti - ha continuato Saskia - Il consumatore difficilmente nota questa cosa, ma nel corso degli anni è successo molto. Il tenore zuccherino dei nostri meloni YHD e Galia, per esempio, è aumentato da 9-10 a 11-13. E la differenza si percepisce nel sapore".

Saskia Polak e Judith Lansbergen Lievaart, rispettivamente impegnate nella gestione del prodotto e nella vendita al dettaglio.

"Anche la shelf life nel punto vendita di questi prodotti è migliorata significativamente. I meloni con macchie non si vendono bene nei negozi. Oggigiorno non c'è nessuno nei punti vendita che rimuove la frutta che presenta un aspetto meno desiderabile, perciò le referenze in vendita devono essere buone".

"I consumatori acquistano più facilmente un melone che ha una shelf life più lunga - ha detto Saskia - Anche i tempi di movimentazione migliorano e i prodotti sugli scaffali si mantengono più freschi. Questa è una differenza che fa bene a tutti nella filiera".

"Il Mini non è più un articolo di nicchia presso i rivenditori che lo hanno in assortimento. Tuttavia, il melone Dino lo è ancora. Questo fornisce ai consumatori una scelta e dà ai meloni l'attenzione che meritano. Una percentuale sempre più alta di frutti, tuttavia, viene ancora venduta pre-tagliata nel reparto dei prodotti convenience. Il sapore è molto importante, soprattutto in questo segmento. Spesso si usa un po' di succo di limone per prolungare la shelf life e per mantenere l'intensità del colore. Perciò questi devono essere meloni che hanno un buon grado Brix e sono facili da tagliare".

"Importiamo anche una linea a parte, con un'attenzione specifica alla praticità. Questi meloni hanno livelli Brix elevati e sono facili da tagliare. E' particolarmente importante anche nel segmento delle angurie. Tuttavia, il fatto che questo frutto presenti delle perdite di succo è spesso un problema - ha spiegato Saskia - Ecco perché riceviamo angurie che sono state coltivate appositamente per essere pre-tagliate. Questi frutti presentano una polpa più compatta e ciò permette una significativa riduzione della perdita di succo. Riceviamo questi frutti settimanalmente".

"I consumatori non sono obbligati ad acquistare meloni, in quanto hanno molte alternative disponibili nei negozi. E in fin dei conti non si tratta di un prodotto economico. Perciò, quando lo acquistano, deve essere buono. Se ciò non accade, l'acquisto non verrà ripetuto, anche se temporaneamente. Ecco cosa vogliamo evitare noi di Total Produce. Il consumatore deve essere soddisfatto. Questa - ha concluso Saskia - è l'unica ragione per cui i meloni saranno sulla loro lista della spesa settimanale".

Per maggiori informazioni:
Saskia Polak
Total Produce B.V.
1 Port City
Waalhaven Zuidzijde 21
3038 JH Rotterdam - Paesi Bassi
Email: spolak@totalproduce.nl 
Web: www.totalproduce.nl


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018