Avvisi



Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Palermo, giovedi 22 novembre 2018 ore 9:00

Fruit&Veg Forum: nuove strategie per sviluppare il business dell'ortofrutta in chiave sostenibile

Formare, informare, indicare nuove strade per il business dell'ortofrutta in chiave "sostenibile", stringere accordi commerciali: Mediterranean Biodiversity Forum, in programma da mercoledì 21 a venerdì 23 novembre prossimi a Palermo, vuole essere tutto questo e nel Fruit&Veg Forum, evento centrale dedicato al settore in calendario giovedì 22 novembre, coinvolgerà ricercatori, imprenditori e stakeholder per analizzare i trend e capire come perseguire lo sviluppo in un comparto in forte evoluzione.

Sostenibilità̀, innovazione tecnologica ed organizzativa, trend di consumo e internazionalizzazione: questi i macro-temi al centro delle qualificate relazioni che si succederanno giovedì al Palace Hotel San Paolo di Palermo con l'obiettivo di trasformare gli indirizzi in strumenti di crescita "partendo dal principio - spiega Maurizio Rosellini, Ceo di Agrifood Consulting ed event manager dell'iniziativa - che proprio l'innovazione deve diventare business per cogliere le opportunità̀ di mercato".

Fondamentale, in questo percorso, il ruolo della ricerca che, opportunamente supportata, può sostenere e incrementare nuove fonti di sviluppo economico per il comparto agroalimentare italiano, in un Paese che deve diventare piattaforma di coordinamento del sistema ortofrutticolo nel bacino del Mediterraneo.

Questi e molti altri spunti di riflessione emergeranno dagli interventi in programma al Fruit&Veg Forum che prenderà il via alle ore 9:00 e si concluderà, nel pomeriggio, con una tavola rotonda in cui saranno approfonditi i temi delle tre sessioni della prima parte della giornata. 

Il programma
Dopo i saluti istituzionali a cura di Regione Sicilia, Università̀ di Verona e ICE, l'introduzione del Forum sarà curata dal chairman Gian Luca Bagnara, Economista specializzato in agribusiness ed economia del territorio, che darà il via alla prima sessione incentrata su "Sostenibilità e innovazione a sostegno del comparto ortofrutticolo": interverranno, nell'ordine, Alvaro Crociani e Daniele Missere del Centro ricerche produzioni vegetali (CRPV) di Cesena (tema: "Un sistema di innovazione per la sostenibilità delle filiere ortofrutticole"), Roberto Tavano di PwC Italia ("La trasformazione digitale della filiera e il valore economico della Biodiversità̀"), Giordano Fasoli della società agricola Terre del Sud ("Sostenibilità̀ socio-ambientale, il caso Terre del Sud") e Andrea Bertoldi di Federbio ("La crescita del prodotto biologico: grande opportunità e qualche rischio"). 

La seconda sessione sarà dedicata a "Strumenti e servizi a supporto dello sviluppo delle imprese": Andrea Pirola della società Flambè spiegherà "Come comunicare la qualità̀ nel comparto del prodotto fresco e trasformato", Alessandro Mattiazzi di Csqa farà riferimento agli "Standard volontari per l'ortofrutta a supporto dei mercati internazionali", mentre Federico Passarelli di CSO Italy si addentrerà sull'evoluzione dell'ortofrutta italiana tra produzioni, consumi e nuovi scenari. Spazio quindi, negli interventi, al progetto "Suschois", nuovo modello di interazione tra mondo della ricerca e mondo d'impresa utile per valutare i futuri stili di vita dei consumatori di frutta e verdura fresca e trasformata: a parlarne sarà Roberta Capitello, docente di Economia all'Università̀ di Verona. 

La terza e ultima sessione, di natura più "pratica", riguarderà "Export e Piattaforme di Distribuzione": ne parleranno Danila Alfano dell'agenzia Ice ("Internazionalizzazione della filiera ortofrutticola: Strumenti, Mercati, Opportunità"), il neo presidente di Fruitimprese Sicilia Placido Manganaro, alla prima uscita ufficiale dopo la nomina ("Le nuove frontiere dell'export") e Fausto Faggioli di Earth Academy ("Ruralità̀: agenda 2021/2027"). Concluderanno la mattinata gli interventi di sintesi e chiusura lavori a cura di Bagnara e dello stesso Faggioli.
 
Nel pomeriggio la tavola rotonda di approfondimento, dalle 14:30 alle 17:00, consentirà di analizzare i temi emersi anche attraverso analisi e specifici contributi tecnici a cura dei partner coinvolti: PwC Italia, CSQA, Flambè, Earth Academy, Università̀ di Verona.

Un evento innovativo
Sono già numerose le adesioni al MeBiForum, evento innovativo e originale legato a doppio filo con la biodiversità per promuovere stili di consumo sostenibili, consolidare nuovi modelli culturali, valorizzare la "Dieta Mediterranea", creare una rete di contatti internazionali tra le imprese del settore agroalimentare.

Un appuntamento che coniuga cultura ed economia e si struttura su tre aree di sviluppo: Forum Economico-Scientifici, Workshop internazionali, Area Eventi in cui promuovere prodotti, tecnologie e servizi innovativi del comparto agroalimentare di qualità. Ai Forum Economici di livello internazionale (dedicati, oltre che all'ortofrutta, al vino e all'olio), si affianca la parte più spiccatamente commerciale: un'area B2B in collaborazione con l'ICE che si animerà nelle prime due giornate, mercoledì 21 e giovedì 22 novembre, con 40 buyer della distribuzione organizzata internazionale.

Tutte le informazioni sull'evento sono disponibili sul sito www.mebiforum.com 


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019