Cresce il mercato del trasformato biologico

"Nel 2019 inizieremo le forniture di trasformati di pomodoro biologico. Soprattutto i clienti svizzeri chiedono prodotto biologico; in tal senso, sono convinto che il trend di crescita di questo segmento sia motivato anche dal fatto che il consumatore lo associa a un corretto stile di vita". Così dichiara a FreshPlaza Franco Scisci titolare dell'omonima azienda familiare. 

"Trasformiamo tutta la produzione, tra ortaggi e frutta, derivante in parte dai nostri 15 ettari di terreni, in parte dai conferimenti dei nostri partner dell'areale barese in zona Monopoli (BA)". 

Tutta la produzione a marchio Scisci è destinata alla trasformazione di 30 referenze tra sottoli, confetture e passate di pomodoro, declinate in vari modi. 

"Originariamente, la nostra azienda produceva olio. Successivamente, nel 2005, sono stati gli stessi clienti a chiederci di trasformare i prodotti della nostra terra. E' così che abbiamo deciso di creare un laboratorio di conserve alimentari".

Lo stabilimento aziendale è sito a Monopoli (BA) e copre una superficie complessiva di 500 mq tra impianti produttivi e magazzini.
E' qui che, con ricette della tradizione contadina, vengono trasformati carciofini, melanzane a fette e alla contadina o ripieni di tonno e capperi e anche peperoncini semi-piccanti al tonno, conservati in olio extra vergine di oliva.

Viene trasformato anche pomodoro locale in passata e polpa di pomodoro, sottoli. Vengono realizzateconfetture extra con frutta fresca di stagione (fragole e albicocche), disponibili in formato da 212 gr. "Per tutte le referenze, processiamo la materia prima a basse temperature - nello specifico a bagnomaria - per mantenere inalterate le proprietà nutritive del prodotto".Carciofo Violetto di Brindisi

"Il prodotto di punta è il Carciofo Brindisino trasformato in vari formati e declinazioni, quindi sia grigliato che a spicchi o utilizzando solo i cuori dei carciofini più teneri. Iniziamo a trasformarlo per i nostri clienti nei mesi di aprile-maggio. Selezionare i carciofini è un lavoro certosino: ogni vasetto custodisce la cura delle produzioni artigianali".

L'areale di produzione barese è in effetti idoneo alla coltivazione del carciofo: in particolare i suoli ricchi di potassio, i terreni sabbiosi calcarei d'origine costiera, meglio conosciuti come "tufi", che accompagnano il litorale adriatico, specialmente nel tratto brindisino.

"Tra le referenze sottolio sempre più apprezzate, gli involtini di melanzane farciti con tonno selezionato, ma anche i peperoncini ripieni di tonno. Un prodotto molto diverso da altri simili, perché in cottura non viene lavorato in salamoia, ma con una ricetta segreta che processa la materia prima con piccole quantità di aceto. Il risultato è un prodotto premium, che ha conquistato un'ampia fetta del nostro mercato, specie quello svizzero".

"Sebbene siamo una piccola azienda – aggiunge Franco - negli anni abbiamo conquistato la forza di competere sul mercato con prodotti particolari e tipici del territorio. Disponiamo di un efficiente servizio clienti, con addetti alle vendite e 40mila clienti fidelizzati. L'80% del nostro prodotto viene commercializzato nel Nord Italia attraverso la vendita diretta, mentre il 20% va all'estero tra Germania e Francia, in particolare in Svizzera".

"Nei prossimi mesi - conclude l'imprenditore - sarà possibile acquistare i nostri prodotti anche attraverso il canale e-commerce che stiamo predisponendo sul sito attualmente in lavorazione. Negli ultimi due anni siamo cresciuti del 20%, grazie al diffondersi di abitudini alimentari salutistiche".

Contatti:
Azienda Agricola Scisci
Cda Marzone, 420 Monopoli(BA) Italy
Cell.: 335 7251839
Email: info@agriscisci.it

Web: agriscisci.it

 


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019