Il commento di un esportatore greco

Grecia: la svalutazione della Lira turca mette sotto pressione il mercato degli agrumi

Le aspettative per la stagione agrumicola greca sono elevate. Il raccolto promette bene e al contrario dell'anno scorso, la grandine non ha danneggiato i frutti. L'unica cosa che potrebbe causare dei problemi per gli esportatori sui mercati dell'Europa dell'Est è la svalutazione della Lira turca.

La Polonia è il mercato d'esportazione più grande per gli agrumi. Dimitris di Midea Fruits ha spiegato: "La distanza dalla Spagna è simile, ma i polacchi vengono a lavorare in Grecia e hanno quindi familiarità con la frutta greca". I Balcani sono il secondo mercato d'esportazione della società. Germania e Danimarca a volte si aggiungono alla lista. La maggior parte delle esportazioni consiste in arance, integrate con mandarini, albicocche e uva. Nei mesi estivi si vendono le drupacee, seguite da uva e agrumi.

La stagione è cominciata prima
Con questo assortimento Midea Fruits può dare lavoro ai suoi braccianti per tutto l'anno. "Abbiamo molti braccianti che provengono dai villaggi circostanti, ai quali si aggiunge qualche straniero - ha continuato Dimitris - Proviamo a trovare persone locali". La società si trova nella regione agrumicola greca di Nafplio. Il centro di imballaggio si trova in una strada di campagna, circondato da alberi di agrumi. Nelle linee di imballaggio lavorano tra le 60 e le 70 persone.

"Lavoriamo con supermercati e grossisti". Durante la stagione agrumicola sono circa 900 i camion che lasciano il centro di imballaggio. La stagione è cominciata il 22 ottobre e durerà fino a luglio dell'anno prossimo. In questi mesi si commercializzeranno le Navelina, Navel, Lanelate e Valencia. "I prezzi sono stati bassi all'inizio della stagione, ma la qualità è buona quest'anno". L'anno scorso il raccolto è stato danneggiato dalla grandine, cosa che ha reso la stagione più difficile. Quest'anno non si sono verificate situazioni eccezionali. "Abbiamo cominciato un po' prima, perciò potremmo finire un po' in anticipo".

Concorrenza turca dopo la svalutazione
La concorrenza turca è più accesa quest'anno. A causa della crisi economica la frutta è più a buon mercato lì. Lo abbiamo notato durante la stagione dell'uva e ora lo vediamo con gli agrumi". A causa della svalutazione della Lira turca, la frutta della Turchia ha prezzi più attraenti sul mercato globale. Durante la stagione dell'uva, i commercianti greci hanno visto comparire sul mercato uva turca a basso prezzo e ciò ha causato una competizione maggiore. "Queste uve avevano quotazioni più basse, ma anche la loro qualità era più scarsa".

Midea Fruits è stata fondata da produttori che volevano assumersi il controllo delle proprie vendite. Nel 2005, la società ha cominciato a fornire un supermercato greco. Due anni dopo ha cominciato a esportare e il primo camion è stato inviato nei Balcani. Nel 2008 si è aggiunto qualche altro mercato d'esportazione al portfolio. "Abbiamo cominciato anche con le albicocche in quell'anno. Avevamo bisogno di una linea di smistamento per potere crescere".

La smistatrice è stata acquistata e l'edificio è stato ampliato nel 2009. Le prime uve sono state confezionate in quell'anno, perciò la necessità di uno spazio più grande si faceva sentire sempre di più. "L'export è cresciuto notevolmente. Abbiamo cominciato con dieci camion all'anno". L'azienda ha anche piani per il futuro, ovvero un miglioramento dell'efficienza e una terza cella di raffreddamento, che l'azienda si augura di rendere operativa nei prossimi anni.

L'economia greca si stabilizza
"Ogni anno d'esportazione è diverso. Abbiamo avuto bel tempo e la qualità della frutta è buona. Inoltre, la situazione economica è migliore". Mettendo tutto insieme Dimitris è contento delle opportunità. "La situazione economica in Grecia si è stabilizzata per i produttori, il declino è stato fermato". Ciò non significa che tutti i problemi siano stati risolti. Molti coltivatori hanno un secondo lavoro.

"Per quanto riguarda i mandarini abbiamo clementine e la varietà Nova. E' difficile cambiare - ha concluso Dimitris - Molti coltivatori sono troppo piccoli per sostituire un campo con nuove varietà in una volta sola. Non hanno denaro a sufficienza per poterlo fare".

Per maggiori informazioni:
Dimitris Platanitis
Midea Fruits
Agia Triada, Argolida 21055
Tel: +30 2752043879 
Fax: +30 2752043018
Email: mideafruit@gmail.com
Web: www.mideafruit.gr


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto