Avvisi





La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Si prevede una stagione agrumicola regolare

La crisi e' ufficialmente finita, ma i greci non se ne sono resi conto

Gli esportatori greci hanno sopportato bene gli anni della crisi del loro Paese. Nonostante l'attenzione per i mercati di esportazione, queste aziende hanno subìto un calo a livello interno. Tuttavia, indirettamente anche gli esportatori hanno notato le conseguenze della crisi, più visibili sul mercato degli agrumi. Le misure del governo hanno effetti collaterali negativi.

La produzione di agrumi è frazionata in Grecia. "Tutti possiedono pochi ettari" ha affermato Nikos Katsaloulis, responsabile logistica e vendite della Mitrosilis. In passato, le entrate principali provenivano dalla produzione di agrumi, ma le aree venivano divise tra i diversi eredi. Per questa tradizione, le aree greche sono diventate così piccole che i profitti ricavati dalle arance, per molti coltivatori, diventano un bonus. Inoltre, il commercio è diventato meno allettante. Il vantaggio fiscale del settore agricolo è stato cancellato e livellato con le tariffe degli altri settori. "Le persone non vogliono più lavorare nei campi" ha detto Nikos.

Si prevede una stagione agrumicola regolare
Sebbene il Paese abbia molti piccoli coltivatori, la Mitrosilis sceglie i pochi più grandi rimasti. "Questi coltivatori sono certificati GlobalGAP". Per garantire la qualità degli agrumi, le selezioni sono fatte sugli alberi. Il passo successivo è un'ispezione rigorosa della frutta nell'impianto di confezionamento. "Quando il tempo è brutto, preferiamo fermare la fornitura, piuttosto che offrire frutti di cattiva qualità - ha spiegato Nikos - Il grado Brix e il colore devono essere a un livello stabilito".

"La Spagna ha una produzione inferiore quest'anno, ma manterrà una posizione stabile" ha riferito Nikos riguardo alla stagione in corso. "Tempo permettendo, continueremo con le arance greche fino a fine marzo. Mi aspetto una stagione regolare, con una buona produzione e calibri normali. Negli ultimi due anni, una parte del raccolto è andata persa a causa del maltempo. L'anno scorso, gli agrumi sono stati danneggiati dalle grandinate. Nel 2016, gli aranci sono stati coperti di neve per due settimane".

Concorrenza turca, spagnola ed egiziana
Gli agrumi greci sono per lo più esportati nell'Europa orientale. E' in crescita la concorrenza dei Paesi più vicini, Egitto e Turchia. "La Lira turca è stata svalutata, quindi ora i frutti sono molto economici. Questo significa problemi per noi, in mercati economicamente favorevoli, come la Romania e la Bulgaria". Gli agrumi egiziani non sono di intralcio a quelli greci. L'Egitto esporta principalmente arance da succo nei Paesi Bassi, una varietà e un mercato non serviti dai greci.

Nessun capitale di investimento
Nikos non è molto positivo riguardo al futuro del settore greco degli agrumi. "La scorsa stagione, i produttori non hanno avuto guadagni e inoltre, i prezzi del petrolio stanno aumentando, anche se i consumatori non ne sono consapevoli". Vanno aggiunte a questa situazione, le conseguenze della crisi. Ufficialmente, il Paese è fuori dalla fase di salvataggio finanziario, ma le conseguenze della crisi possono ancora essere avvertite.

"Il governo sta cercando di dimostrare che si sono lasciati la crisi alle spalle ma i greci, nella loro vita quotidiana, non ne hanno riscontro. Il debito è alto e le persone hanno difficoltà a sbarcare il lunario". Anche per le aziende non è semplice. Le tasse sono aumentate e, a peggiorare le cose, la metà deve essere pagata in anticipo.

 

"Come esportatore, noi del settore non siamo stati colpiti dalla crisi", ha detto Nikos. Tuttavia, l’azienda ha subìto alcuni colpi negli anni precedenti la crisi greca, quando le economie su molti mercati di esportazione lottavano per la sopravvivenza. "Il governo non deve aiutarci, ma non dovrebbe neanche rendere più difficile le nostre attività".

Per maggiori informazioni:
Nikos Katsaloulis 
Mitrosilis 
Tel.: +30 27 52 04 50 00
Cell.: +30 69 47 77 55 33
Fax: +30 27 52 04 30 36
Email: nikos.katsaloulis@mitrosilis.gr
Web: www.mitrosilis.gr


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto