Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Aumenta la domanda di cavolfiori colorati

Il cavolfiore è un prodotto da esportazione. "Quando le nazioni vicine, però, non hanno carenze è come se non esistessimo". A dichiararlo è Jan Kors dell'associazione di produttori White Pearl. Sebbene il nome White Pearl (perla bianca, ndt) possa fare pensare che l'associazione coltivi prevalentemente cavolfiori bianchi, in realtà coltiva anche cavolfiori arancioni, viola e verdi. Le vendite di questi ultimi sono in aumento. "Abbiamo notato un aumento della domanda. Italia e Spagna richiedono molti cavolfiori verdi. Anche quelli arancioni e viola sono destinati all'export. La domanda per questi tipi di cavolfiore non è molta invece nei Paesi Bassi".

La stagione dei cavolfiori colorati è finita a metà ottobre, mentre quella del cavolfiore bianco continuerà almeno fino alla fine di novembre. L'estate calda e asciutta non ha avuto conseguenze sulla qualità. "Abbiamo potuto irrigare adeguatamente e la qualità dei cavolfiori è buona - ha spiegato Jan - Per come stanno ora le cose, la stagione durerà fino a fine novembre".

Perciò la campagna non è ancora terminata e nonostante il calo di prezzo a ottobre e le vendite difficili nei mesi invernali, secondo Jan "non è poi andata così male" e quella di quest'anno di è rivelata "una stagione molto soddisfacente".

I prezzi dei cavolfiori hanno cominciato a riprendersi negli ultimi giorni di ottobre. "Ora siamo a circa 0,45 euro e aumenta di qualche centesimo ogni giorno. Mi aspetto che presto torneremo nuovamente al livello normale di 0,60 euro circa. Dato che il prodotto era maturato un po' di ritardo, molti cavolfiori sono arrivati sul mercato nello stesso momento a ottobre. Anche i magazzini refrigerati si stavano riempiendo. Tuttavia, considerando l'incremento di prezzo, le celle saranno nuovamente vuote ormai".

La superficie coltivata a cavolfiori è stabile e si manterrà tale secondo le previsioni di Jan. "I produttori non cominceranno a coltivare cavolfiori facilmente né espanderanno la loro produzione. Abbiamo a che fare con una carenza di braccianti e a disposizione non c'è nemmeno molta terra. Da coltivatori si preferisce andare leggermente in carenza che avere troppo prodotto. La situazione dei broccoli, per esempio - ha concluso Jan - è stata drammatica per tutta la stagione".

Per maggiori informazioni:
Telersvereniging White Pearl
Jan Kors
Email: jtm.kors@ziggo.nl 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto