I grossisti dell'Altes Land affrontano la pressione dei prezzi e una bassa domanda

Attualmente le vendite di pomacee risultano difficili

La raccolta delle mele nella regione settentrionale dell'Altes Land dovrebbe terminare a breve. Come nella maggior parte dei frutteti europei, sarà un raccolto piuttosto ricco, con rese superiori alla media. Tuttavia le vendite di prodotti locali rimangono particolarmente incerte. Nelle normali vendite giornaliere, nell'ambito della vendita al dettaglio di prodotti alimentari, vengono acquistate solo quantità abbastanza gestibili, secondo un portavoce di un grossista specializzato in frutta, con sede nel cuore dell'Altes Land.

Problemi di conservabilità
E' stato previsto un raccolto ricco per tutte le varietà. Le rese e la qualità delle principali varietà club Kanzi e Junami sono attualmente soddisfacenti. Solo la resa totale della Elstar risulta il 75% di un raccolto normale. "A causa della siccità e della mancanza di acqua, questa popolare varietà di mele attualmente difetta un po’ nei calibri - ha detto il grossista del nord - Tuttavia a sud, sul lago di Costanza, le temperature estive sono state più alte e, di conseguenza, ci sono problemi con la conservabilità dei prodotti. Ecco perché al momento sono molto attivi nelle vendite e, di conseguenza, molto flessibili nei prezzi".

Grande pressione sui prezzi
Attualmente, dall'altra parte del confine, esiste una forte concorrenza da parte della Polonia e dell'Alto Adige. ''La Polonia ha prezzi molto più economici. Fortunatamente, in Germania al momento è difficile che arrivino merci. Nei mercati di esportazione, siamo sempre in concorrenza diretta con la Polonia. Tuttavia, esportiamo anche merci in Scandinavia, principalmente in Danimarca. In generale, speriamo che i prezzi recuperino in fretta e che parte di questa pressione sui prezzi termini".

Mercato delle pere
Per quanto riguarda le pere, attualmente è molto difficile collocare i prodotti regionali, a causa della pressione sui prezzi da parte dei Paesi Bassi e del Belgio. "Per quanto riguarda le pere Conference, in media quotano circa 0,10 centesimi in meno al chilo. In ogni caso, i prezzi attuali non coprono i costi di produzione".

Imballaggio alternativo
Una delle maggiori sfide nell'industria odierna, è trovare un'alternativa all'uso degli imballaggi in plastica. Una soluzione, presentata quest'anno, sono i cestini con la fascetta della società regionale A + P. "Se questa è la soluzione giusta, noi non possiamo ancora prevederlo. Rispetto alle confezioni convenzionali, sono ancora relativamente costose. In ogni caso, noi come grossisti siamo alla ricerca di una soluzione adeguata".

La differenza nelle varietà viene attualmente testata con un gran numero di nuove varietà moderne, come le mele dalla polpa rossa. "Secondo me queste varietà rosse, qui in Germania, non sono richieste".


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto