Intervista a Nello Alba (Oranfrizer) sulla campagna agrumicola

"La campagna siciliana delle arance inizia a fine ottobre con le bionde e le abbondanti piogge fanno presagire una buona annata sotto il profilo qualitativo, anche se le quantità lasciano a desiderare". A dirlo è Nello Alba, responsabile commerciale Italia di Oranfrizer, una delle maggiori società impegnate nell'agrumicoltura italiana, dalla produzione alla commercializzazion, fino alla trasformazione in succhi 100%.

Nello Alba

Calendario di produzione e mercati di destinazione
"In questa prima fase, stimiamo un raccolto di circa 3500 tonnellate per il nostro prodotto biondo, che fin dai primi di novembre si troverà sui banchi dell'ortofrutta di Coop Italia".

Per le arance rosse, si comincerà con il Tarocco nucellare, cui seguirà a gennaio il tarocco Ippolito, poi il Moro e via via si andrà avanti fino ad aprile con le rosse tardive.

"A gennaio, sempre per quanto riguarda le arance bionde - precisa il manager - sono attese le Washington Navel, seguite dalle Lane Late che allungano la stagione fino alle porte dell'estate. La commercializzazione all'estero, invece, entra nel vivo attorno al 10 di dicembre, con le arance rosse destinate prevalentemente alla Gran Bretagna, dove sono molto apprezzate. Segue il mercato scandinavo, con la Norvegia in testa".

Oranfrizer produce e commercializza anche mandarino siciliano, disponibile con la varietà Avana, a dicembre; successivamente, si protrae per qualche altro mese con il famoso Nova: un ibrido a polpa arancio intenso "dalle qualità organolettiche eccezionali".

"Nel contesto - afferma Nello Alba - desidero ricordare l'importanza che diamo alle nostre coltivazioni in regime biologico, tant'è che siamo fornitori della linea ViviVerde Bio della Coop Italia, una catena che ci ha selezionato anche come fornitori dei migliori prodotti della sua linea FiorFiore con le nostre arance rosse di Sicilia IGP".

Packaging tradizionale, ma con un occhio di riguardo alle famiglie
Le principali tipologie di confezionamento rimangono uguali rispetto agli anni scorsi, con formati che vanno da 1,5 kg a 3 kg. Cresce però la tendenza per le confezioni in cartone da 4 kg, particolarmente apprezzato dalle famiglie che, grazie ai calibri medi, dispongono di un prodotto adatto sia al consumo fresco sia alle spremute fatte in casa. I prodotti top di gamma, invece, sono confezionati in vassoi da 4-6 frutti.

Comunicazione istituzionale, questa sconosciuta
"Tra i Paesi che producono arance - dichiara Alba - annoveriamo sicuramente la Spagna che, tuttavia, non è un nostro diretto concorrente, poiché ritengo che i prodotti spagnoli siano complementari a quelli siciliani. Il mercato, a mio avviso, lo regge il prodotto italiano con la sua maggiore qualità. Quel che invece manca, e dove gli spagnoli sono più bravi di noi, è la capacità di promuovere un'adeguata strategia di comunicazione nazionale e internazionale. L'arancia rossa ha un valore che di fatto non viene comunicato al grande pubblico. Al contrario, laddove il messaggio salutistico viene adeguatamente veicolato, vedasi l'azione autonoma della GDO in Gran Bretagna, si traggono enormi vantaggi commerciali. In Italia non avviene nulla di tutto ciò e, in particolar modo, sono le Istituzioni a latitare, non sostenendo i Consorzi di tutela".

Le imprese agricole cionondimeno continuano a difendersi, grazie anche alla partecipazione massiccia alle fiere di settore. Oranfrizer, infatti, è presente a Madrid per Fruit Attraction (Hall 3 - Stand C06F), che si conferma una delle più importanti fiere di settore anche perché si colloca in un periodo dell'anno molto favorevole, a inizio della stagione orticola e agrumicola. Ciò permette di intessere più agevolmente rapporti commerciali sulle campagne in divenire.

Seguirà una presenza di Oranfrizer, a novembre, a Shanghai alla FHC per poi partecipare alla più grande delle fiere europee: la Fruit Logistica di Berlino.

Nota del redattore
Il presente articolo è stato realizzato qualche giorno prima dell'alluvione del 19 ottobre scorso e, dopo la responsabile attesa di qualche giorno da parte di chi l'ha redatto, è stato pubblicato soltanto dietro esplicito consenso dell'intervistato. L'idea è quella di dare in ogni caso una prospettiva sulla campagna agrumicola 2018/2019, nella speranza che i danni recenti non siano eccessivi. Le valutazioni del caso sono tuttora in corso.

Contatti:
Oranfrizer
C.da Gagliola S.P. 28/I Km. 1,300
95048 Scordia (CT) - ITALIA
Tel.: (+39) 095 7937111
Fax: (+39) 095 7937192
Email: oranfrizer@oranfrizer.it
Web: www.oranfrizer.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto