Persi 36mila container ad agosto e 131 milioni di euro nell'autotrasporto

Genova: i danni economici per il crollo del Ponte Morandi

Ad agosto 2018 il porto di Genova ha movimentato 181.863 teu, contro i 217.989 teu dello stesso mese dello scorso anno, con un calo del 16,6%. Nonostante questo calo a doppia cifra dei contenitori, il numero delle navi approdate è aumentato da 651 a 673. E' diminuito l'intero traffico delle merci di Genova, perché il tonnellaggio complessivo è sceso del 12,6%, con un picco del -35,6% per le rinfuse solide, seguito dal -28,7% delle rinfuse liquide.

Conftrasporto ha presentato i risultati di una ricerca dell'Isfort sulle conseguenze del crollo del ponte Morandi sull'autotrasporto. In poco meno di due mesi, spiega la società di ricerca, gli autotrasportatori hanno subito costi maggiori per 131 milioni di euro. Questa perdita coinvolge sia i veicoli industriali che usavano il cavalcavia Polcevera nell'attraversamento di Genova nell'ambito di lunghi percorsi nazionale e internazionali, sia quelli lo usavano per caricare o scarica nella città e nel suo porto. Il costo supplementare riguarda l'allungamento dei percorsi di 120 chilometri per chi viaggia da levante a ponente e di 70 chilometri nel senso inverso.

Fonte: Trasporto Europa


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018