Spagna: buone premesse per la campagna della melagrana Mollar

Lo chef Albert Adrià (4 stelle Michelin e National Gastronomy Award 2017 per il miglior chef) ha confessato di essere un appassionato di melagrane. Ha rilasciato questa dichiarazione proprio per segnare l'inizio della campagna della melagrana Mollar di Elche, sponsorizzandone il taglio simbolico del primo frutto della stagione.

Secondo Adrià, le melagrane sono un prodotto di tendenza. "La stagione è dietro l'angolo e ho detto ai miei collaboratori che non dobbiamo farcele mancare in cucina, visto che usiamo sempre i prodotti migliori nel momento migliore". Ha poi aggiunto che per lui è "un onore essere lo sponsor della melagrana Mollar di Elche".

5% in più di produzione
Da parte sua, il presidente della DOP-Denominazione di Origine Protetta Granada Mollar de Elche, ha dichiarato: "La campagna inizia con prospettive promettenti. Per questa stagione, la DOP prevede un aumento del 5% della produzione, quindi il volume complessivo delle melagrane protette prodotte in quest'area (40 comuni nelle regioni di L'Alacanti, Baix Vinalopó e Vega Baja) ammonterà a circa 52.000 tonnellate".

Francisco Oliva ha dichiarato che la campagna sarà ottima in termini di qualità e ha aggiunto che, sebbene l'assenza di precipitazioni durante la primavera abbia avuto ripercussioni sulle dimensioni dei frutti, le ultime piogge hanno invece avuto un effetto molto positivo, dal momento che le melagrane si trovavano nella fase finale del loro sviluppo; di conseguenza, i calibri sono aumentati.

Da un punto di vista commerciale, Oliva ha sottolineato di aver notato una concorrenza sempre maggiore, legata all'aumento della produzione e al lancio di nuove varietà, "sebbene - ha enfatizzato - la Mollar prodotta ad Elche sia ancora unica e speciale".

"La melagrana Mollar di Elche offre ai consumatori una garanzia di qualità, perché protetta da una denominazione d'origine. Si distingue dalle altre per il colore; anche il suo sapore è molto apprezzato. Dietro ogni frutto ci sono centinaia di famiglie esperte, una tradizione secolare e le migliori condizioni per la sua coltivazione. Anche se siamo preoccupati per la concorrenza, non ci spaventa, perché abbiamo le migliori armi per affrontarla".

"Lavoreremo instancabilmente per difendere le nostre melagrane su ogni mercato e continueremo a impegnarci nella loro promozione, così che i consumatori possano continuare a godere della qualità dei nostri frutti".

Durante l'evento, è stato consegnato un premio a Maxime Lafranceschina, un produttore frutticolo francese che ha ottenuto il più importante riconoscimento del settore in Francia (Meilleurs Ouvrier de France Primeurs), e che fa parte del team France5 per girare un documentario sulle melagrane.

La melagrana Mollar di Elche
La melagrana Mollar di Elche rappresenta il 75% della produzione nazionale spagnola di melagrane. L'area è la più grande in Europa per la produzione di melagrane e la prima nel mondo per la varietà Mollar. 

La raccolta viene effettuata nel mese di ottobre e il periodo di commercializzazione dura approssimativamente fino al mese di gennaio. Questa varietà è caratterizzata da un sapore dolce, da arilli morbidi e commestibili e dalla sua colorazione, che non è rossa come nelle altre varietà, ma oscilla tra un crema e un rosso intenso, a seconda della sua esposizione al sole quando è ancora sull'albero.

A partire da gennaio 2016, la melagrana Mollar di Elche è stata commercializzata con il marchio DOP, che garantisce qualità, storia, tradizione e cultura del frutto e anche che il prodotto viene sottoposto a più controlli di qualsiasi altra melagrana.


Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018